Notizie Locali


SEZIONI
Catania 32°

LONDRA

Gb: reduce cerca salvatore italiano

Di Redazione |

LONDRA, 17 MAG – A 98 anni Dennis Brock ha ancora un sogno da realizzare: rintracciare il tenente italiano che durante la Seconda Guerra mondiale gli salvò le gambe. Per questo il reduce dell’esercito britannico, che è anche considerato il campanaro più longevo del mondo, ha lanciato un appello dalle pagine del Daily Telegraph per trovare l’ufficiale, qualora fosse ancora in vita, o i suoi familiari ai quali dire “grazie”. Brock venne fatto prigioniero dai tedeschi nel Nord Africa nel giugno 1942 e finì poi nei campi allestiti in Italia. Lì soffrì di malnutrizione e a un certo punto nel 1943 rischiava di perdere le gambe quando incontrò un tenente italiano che lo sottopose a un innovativo trattamento iniettando un siero nelle sue ghiandole linfatiche. “Funzionò e questo mi permise di continuare a suonare le campane sino ad oggi”, ha raccontato il reduce. Dell’ufficiale ricorda solo il nome, Antonino Alessi, aveva circa 25 anni, e nel 1943 era distaccato nella zona di Ferrara.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA