Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Caso Epstein, il Principe Andrea dovrà deporre entro il 14 luglio

Di Redazione

Un giudice americano ha fissato al prossimo 14 luglio la scadenza per presentare la deposizione giurata del principe Andrea in merito alle accuse di violenza sessuale al centro di una causa civile depositata in un tribunale degli Stati Uniti. Va così avanti l’azione legale di Virginia Giuffre Roberts, una delle vittime del defunto miliardario pedofilo Jeffrey Epstein, che afferma d’essere stata messa di fatto 'a disposizionè del duca di York, quando lei era 17enne, in tre distinte occasioni. 

Pubblicità

 La notizia è stata ripresa dai media del Regno Unito che sottolineano come il fatto possa causare un certo imbarazzo per la famiglia reale qualora fosse in concomitanza delle celebrazioni in programma a giugno del Giubileo di platino per Elisabetta II, in cui si festeggiano i suoi 70 anni di regno. E' previsto dalla procedura per questi casi che Andrea risponda alle domande sotto giuramento in un’udienza privata, non quindi di fronte a una corte. Le domande vengono poste dalla controparte trattandosi di una causa civile, quindi dagli avvocati che rappresentano la signora Giuffre e il duca di York ha diritto a una rappresentanza legale e anche di avvalersi della facoltà di non rispondere. 
 Gli incontri finiti al centro della causa civile sarebbero avvenuti in altrettante proprietà di Epstein, a Londra, New York e in una sua residenza delle Isole Vergini. Il principe Andrea ha sempre negato le accuse e tentato tramite i suoi avvocati di non venir coinvolto direttamente nella vicenda.
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA