Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Kiev, Bennett non ha chiesto a Zelensky di arrendersi

Consigliere presidente smentisce notizie pressioni da Israele

Di Redazione

TEL AVIV, 12 MAR - L'Ucraina ha smentito la notizia circolata ieri sera secondo la quale il premier israeliano Naftali Bennett nei colloqui con il presidente Volodymyr Zelensky abbia cercato di indurlo a cedere alle richieste russe. L'indiscrezione - ripresa dai media israeliani - era stata diffusa da una fonte anonima di Kiev secondo cui la proposta di Bennett "era quella di arrendersi". L'ufficio del premier aveva subito smentito la notizia spiegando che la conversazione tra i due leader era avvenuta su "una linea privata" ma che soprattutto che "quella non era la posizione di Israele" e che Bennett "non intendeva "in ogni caso dare a Zelensky raccomandazioni o consigli su come agire". Israele - ha scritto oggi il consigliere ucraino Mykhailo Podolyak su Twitter - proprio come altri paesi intermediari , NON offre all'Ucraina di accettare qualsiasi richiesta della Federazione Russa". "Questo - ha proseguito - è impossibile per ragioni militari e politiche. Al contrario, Israele esorta la Russia a valutare gli eventi in modo più adeguato".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA