Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Kiev, bombe nelle lavatrici lasciate dai russi in fuga

Ministro interno, esplosivi nelle case e mine nelle auto

Di Redazione

ROMA, 16 APR - I russi prima di ritirarsi dalle città ucraine, hanno lasciato una serie di trappole nelle case, inclusi esplosivi nelle lavatrici. Lo ha reso noto il ministero dell'interno ucraino Denys Monastyrsky, come riporta Ukrinform. "In tutti i posti dove gli occupanti hanno trascorso la notte, hanno installato trappole, la popolazione trova esplosivi anche nelle case dove vivono agenti di polizia, soccorritori e militari", ha detto il ministro. Sono stati trovati esplosivi alle porte o addirittura dentro le lavatrici, mentre molte auto sono state minate. La minaccia delle mine è ancora molta alta, ha avvertito il ministro che invitato i cittadini a non rientrare fino a quando gli artificieri non avranno compiuto lo sminamento.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA