Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Serie C, la protesta dei tifosi dell'Akragas: Esseneto illuminato con gli smartphone

Di Fabio Russello

Almeno quattrocento tifosi dell’Akragas hanno “illuminato” lo stadio Esseneto con la luce dei propri smartphone. E’ stato questo il tema del flash mob dei supporters biancazzurri che hanno così protestato contro la mancata realizzazione dell’impianto di illuminazione che di fatto sta costringendo l’Akragas a giocare le sue partite casalinghe a Siracusa.

Pubblicità

Una protesta pacifica che ha visto sul banco degli imputati soprattutto la società biancazzurra che, nonostante abbia ottenuto con una convenzione la gestione dello stadio Esseneto e nonostante lo scorso 4 agosto abbia comunicato l’avvio dei lavori, è invece rimasta immobile anche per via dei continui tira e molla dell’azionista di maggioranza Marcello Giavarini che ha annunciato (per l’ennesima volta) il proprio disimpegno e che ha dato al presidente Silvio Alessi il mandato per vendere le sue quote. Ma è stato contestato anche il Comune, con il sindaco Calogero Firetto in testa.

Comunque qualcosa sembra muoversi soprattutto al Comune dove l’assessore Giovanni Amico e lo stesso sindaco Firetto stanno cercando una soluzione per dotare lo stadio di un impianto di illuminazione che permetta all’Akragas di tornare a giocare all’Esseneto. Novità si attendono anche nell’assetto societario dove le trattative per la cessione del pacchetto di maggioranza starebbero proseguendo sottotraccia.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA