home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Porto Empedocle, 26enne fermato
per i due tentati omicidi di sabato

James Burgio si è presentato nella Questura di Agrigento: secondo l'accusa, nel porto empedoclino lo scorso 21 avrebbe prima sparato ad un pescatore, colpendolo ad una gamba, e poi impugnato la pistola - che però a quel punto si sarebbe inceppata - anche contro un armatore

Porto Empedocle, giovane fermatoper un duplice tentato omicidio

James Burgio esce dalla Questura

AGRIGENTO - James Burgio, 26 anni, di Porto Empedocle (Ag), è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto dalla Squadra mobile di Agrigento. Il giovane, che è ritenuto l’autore del tentato omicidio di sabato sera al porto empedoclino, si è presentato in questura accompagnato dagli avvocati Alfonso Neri e Salvatore Pennica. I poliziotti gli hanno contestato il duplice tentato omicidio e il porto abusivo di arma.

Burgio - secondo l’accusa - avrebbe prima avuto, su un peschereccio, un’accesa discussione per futili motivi con il pescatore Angelo Marino, passando poi alle minacce. Il ventiseienne avrebbe dunque atteso che la vittima predestinata scendesse dal peschereccio e gli ha sparato un colpo di pistola che l’ha raggiunto alla gamba.

Burgio è indiziato anche del tentato omicidio realizzato contro l’armatore del peschereccio. Stando all'accusa, pare che il ventiseienne empedoclino avrebbe impugnato l’arma anche contro l’armatore cercando di sparargli. Ma i colpi non sono partiti perché la pistola si sarebbe inceppata per ben due volte. Il fascicolo d’inchiesta è coordinato dal sostituto procuratore Elenia Manno.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa