home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Canicattì: gruppo whatsapp per segnalare posto di blocco

In sessantadue sono finiti nei guai con l'accusa di interruzione di pubblico servizio, in concorso

Canicattì: gruppo watsapp per segnalare posto di blocco

Gli agenti del commissariato di Canicattì al termine di una complessa attività investigativa, hanno deferito alla Procura della Repubblica di Agrigento  62 persone, soprattutto giovani (ma vi sono anche trentenni e quarantenni)  tutti di canicatti (solo uno di altra città) che si sono resi responsabili del reato di interruzione di pubblico servizio, in concorso. L’’attività d’indagine è scaturita dal ritrovamento di un telefono cellulare che conteneva un gruppo whatsapp con centinaia di aderenti, il cui scopo principale  consisteva nel segnalare la presenza di pattuglie delle forze di polizia per eludere i controlli. Gli odierni indagati avevano pubblicato in questo gruppo la segnalazione delle pattuglie con la conseguente divulgazione del luogo dove le stesse stavano effettuando controlli di polizia, vanificando in parte le attività di prevenzione e repressione dei reati.
 
 
 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP