Notizie locali
Pubblicità
Coronavirus, deceduta infermiera saccense che lavorava in una Rsa bergamasca

Agrigento

Coronavirus, deceduta infermiera saccense che lavorava in una Rsa bergamasca

Di Redazione

Lavorava a Predore, piccolo centri in provincia di Bergamo, in piena zona rossa, all'interno di una Rsa. Ed è qui che è morta una infermiera saccense, Lidia Liotta, 55 anni.

Pubblicità

La donna aveva cominciato il suo calvario a fine marzo, ma dopo qualche giorno di febbre, aveva ripreso a lavorare. Il quadro clinico però si è aggravato da lì a poco tanto che è stato necessario il trasferimento in una struttura ospedaliera del bresciano. Il Coronavirus non le ha dato scampo. La donna lascia il marito ed una figlia di 20 anni. 

Scherzi del destino la Rsa dove operava si chiama "Villa Serena", ma Lidia in questa struttura ha trovato la morte. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA