Notizie locali
Pubblicità
Violenza sessuale, condannato un medico di Favara

Agrigento

Violenza sessuale, condannato un medico di Favara

Di Gaetano Ravanà

Un medico di 33 anni originario di Favara e’ stato condannato a tre anni e sei mesi dal gup di Palermo Rosario Di Gioia. L’accusa e’ di violenza sessuale nei confronti di una collega, come lui iscritta alla scuola di specializzazione di radiologia, al policlinico del capoluogo siciliano. L’uomo si trova agli arresti domiciliari e dovra’ risarcire sia la donna che l’ordine dei medici, costituito parte civile a sostegno della vittima. L’episodio risale alla notte tra il 4 e il 5 agosto 2019. L’uomo, al rientro da una festa in una villa di una collega e comune amica, avrebbe aggredito la specializzanda, commettendo gravi abusi e violenze fisiche, anche se manco’ il rapporto completo. La giovane donna, riaccompagnata a casa dallo stesso imputato, non accetto’ le scuse e successivamente rifiuto’ pure la proposta di risarcimento del danno. Sciabica fu denunciato ai carabinieri e alla procura, venne arrestato e messo ai domiciliari dal gip Marcella Ferrara, sebbene per lui pm Giorgia Righi avesse chiesto il carcere. L’uomo, che era iscritto all’ultimo anno della scuola, ha ammesso i fatti e ha sostenuto che si tratto’ di “un momento di follia” in cui perse il controllo.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: