Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Catania, l'assurda morte di Patrizia uccisa da una palma in piazza Cutelli

La pianta caduta per il punteruolo rosso, il Comune le abbatte tutte

Di Mimmo Trovato

CATANIA - Non il vento, che soffiava con punte massime di 30 chilometri l'ora, ma una malattia della pianta che l'ha aggredita dall'interno, forse il famigerato coleottero noto come “punteruolo rosso”. Potrebbe essere questa la causa del crollo della punta della palma nella centralissima piazza Cutelli di Catania che ha provocato la morte di Patrizia Scalore, 49 anni. È una delle ipotesi al vaglio dei carabinieri del comando provinciale di Catania che indagano sul tragico incidente. Le raffiche di vento che hanno investito la città, infatti, non avrebbero avuto l'energia sufficiente a “spezzare” la pianta: il maltempo, insomma, sarebbe l'evento scatenante, ma non la causa. A fare luce sulla vicenda sarà l'inchiesta aperta dalla Procura di Catania, al momento un fascicolo contro ignoti che ipotizza il reato di omicidio colposo. Le indagini dovranno accertare le eventuali responsabilità sulla morte della donna che si era seduta su una panchina assieme alla figlia di 19 anni, che è rimasta illesa ma sotto choc, dopo avere preso un caffè in un bar vicino. Lo schianto è stato improvviso. La parte più alta della palma ha centrato in pieno la vittima, uccidendola sul colpo. I rami hanno colpito la 19enne sulle gambe, procurandole delle lievi escoriazioni.   «È stata una scena straziante - ricostruisce il titolare dell'edicola della piazza - mi sono girato dopo avere sentito un forte rumore e ho visto la donna seduta sulla panchina schiacciata dal pezzo di pianta, e la figlia inginocchiata ai suoi piedi che piangeva disperata». Uno dei primi ad arrivare sul posto è stato il marito, un sottufficiale della guardia di finanza che lavora a poche centinaia di metri dal luogo della tragedia. Poi l'altro figlio della coppia, che ha 25 anni.   Gli occhi di tutti sono su quel “pezzo” di pianta sulla panchina che appare “marcio” dentro. Cosa ha provocato il “crollo” lo dovranno stabilire gli esami affidati dalla magistratura anche al corpo forestale che dovrà eseguire una “campionatura” della palma per verificare il suo stato di “salute”. Il sospetto è sul famigerato punteruolo rosso, il coleottero originario dell'Asia sudorientale che ha fatto “stragi” di palme. Anche se le “foglie” della chioma erano ancora verdi. Secondo un'ipotesi del Comune, ci potrebbe essere stato «un rarissimo attacco laterale del punteruolo rosso» che avrebbe fatto cedere la punta della palma sollecitata dal vento. Il foro «trovandosi a un'altezza di circa tre metri non sarebbe stato visibile né da terra né da quegli operai che, pochi giorni fa, avevano provveduto a potare la chioma dell'albero».   Accertamenti sono stati fatti anche sulle altre piante della piazza, anche alla luce di un analogo “crollo” senza danni per le persone che secondo un testimone sarebbe avvenuto nei mesi scorsi, e poi estesi a tutte quelle presenti in città. Il Comune di Catania, dopo un sopralluogo di esperti, ha deciso in serata l'abbattimento di tutte le palme in piazza Cutelli in quanto è stato accertato che il punteruolo rosso ha attaccato tutte le piante. «Profondo dolore e commozione» sono stati espressi dal sindaco di Catania, Enzo Bianco, che ha disposto un'indagine interna per accertare eventuali responsabilità.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: