Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Ecco cosa sapere per scegliere la carta di credito più adatta

Possedere il mezzo per i pagamenti online è quasi una necessità, ma la scelta non è semplice

Di Danilo De Luca

Scegliere la carta di credito che meglio si adatta alle proprie esigenze e abitudini di consumo non è una questione semplice. Il mercato è iperinflazionato da compagnie e proposte dissimili, così, porre American Express e i suoi prodotti a confronto con quelli di MasterCard, Visa, ecc., può essere un primo passo preliminare molto utile a capire come funzionano le dinamiche di settore. Se avete deciso di munirvi di uno strumento di pagamento virtuale, ma non sapete come fare a scegliere la carta di credito che faccia per voi, la prima cosa da fare è cercare di comprendere caratteristiche e tipologie di prodotto che il mercato dei crediti propone. La carta di credito è uno strumento che permette di eseguire acquisti senza l'utilizzo del contante, di comprare online (una pratica sempre più diffusa e in aumento costante) attraverso specifico codice identificativo e che garantisce una maggior tutela della propria incolumità in caso di furti e rapine.

Pubblicità

 

Scegliere la carta di credito: quali tipologie esistono

Sostanzialmente, le carte di credito possono essere di due tipi:

1. La carta di credito a saldo. Si tratta di una carta collegata direttamente al proprio conto corrente, su cui a cadenza fissa vengono eseguiti gli addebiti

2. La carta di credito revolving. Essa permette di rateizzare la modalità di pagamento; tale soluzione implica il pagamento di una quota d'interesse.  

 

La carta di debito

A differenza di ciò che avviene con la carta di credito, un pagamento tramite carta di debito (come il bancomat) implica l'addebito immediato della somma dovuta, sempre attraverso un conto corrente di riferimento. Una sottocategoria è la carta prepagata, la quale, come indica il nome stesso, implica la possibilità di ricaricare la scheda di un ammontare stabilito da voi, all'esaurirsi del quale non è più possibile effettuare nuovi pagamenti, se non previa effettuazione di una nuova ricarica. Diversi tipi di prepagate implicano la non necessità di possedere un conto corrente.  

 

Come scegliere la carta di credito più adatta, dunque?

È necessario prima di tutto comprenere l'uso che ne vogliate fare. Le carte di debito, in realtà, non garantiscono la possibilità di eseguire particolari operazioni, sono più che altro un utile strumento che ci consente di non aggirarci per la strada consomme eccessive di denaro contante.

Le carte di credito sono utilissime nel caso in cui non disponiate di liquidità necessaria ma non volete aspettare un nuovo accredito per compiere i vostri acquisti. D'altra parte, forse una soluzione di questo tipo non è l'ideale se avete la tendenza a farvi prendere la mano, arrivando a spendere più di quanto possiate. Una carta di credito garantisce praticità e rapidità, ma è anche uno strumento che bisogna saper controllare.

La carta prepagata è perfetta soprattutto per i più giovani e per quanti non vogliano aprire un conto corrente, senza però rinunicare alla possibilità di acquistare su internet o alla comodità di un mezzo di pagamento virtuale, anche se garantisce un numero di operazioni limitato.  

 

Una soluzione perfetta non esiste. È necessario compiere le necessarie valutazioni e capire quali siano le vostre esigenze specifiche, comprendere a cosa potete rinunciare e a cosa no, quali servizi considerate fondamentali, quali opzionali e quali, ancora, sconvenienti. Cercate, dunque, prima ancora di capire come funziona il settore dei pagamenti virtuali, di avere ben chiaro come voi avete intenzione di utilizzare la vostra carta di credito.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA