Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Gli “angeli” dei devoti: quelli del presidio medico mobile

Di Damiano Scala

CATANIA - Non solo devoti, turisti e confraternite. Per i festeggiamenti agatini a scendere in campo c'è anche il personale del “118”, la protezione civile, l'Esaf, la “Disagio” e la Seus. Un banco di prova durissimo per una festa che attira migliaia di persone da ogni parte del mondo. Il loro compito è fare in modo che tutto fili liscio dall'uscita della “Vara” fino al momento del suo rientro in Cattedrale. Dal 3 al 6 febbraio saranno decine i casi di intervento all'interno dell'unico posto medico avanzato di primo livello della città. Un presidio sanitario di immediato utilizzo in piazza Spirito Santo. Lo stress, la calca, il senso di soffocamento, principi d'infarto, contusioni, allergie e crisi epilettiche sono le principali cause di malori tra il popolo agatino.  

Pubblicità

 

«Si tratta di una “maratona” di quattro giorni dove la gente non dorme ed è soggetta a cali di pressione - afferma la Dott. ssa Isabella Bastoli, responsabile del servizio Urgenza Emergenza Sanitaria 118 per Catania, Ragusa e Siracusa - dal codice verde a quello rosso prestiamo cure a qualsiasi tipo di necessità». La logistica, è ovvio, in questi casi conta particolarmente e la piazza Spirito Santo non è stata scelta a caso. Il posto medico avanzato rappresenta quindi un filtro per evitare di intasare il pronto soccorso del “Garibaldi” e del “Vittorio Emanuele”.  

 

Un grosso sforzo ribadito anche dalla commissione ai Lavori Pubblici in visita nella struttura a pochi passi da via Etnea. «La ressa e qualche momento di esaltazione possono avere pericolose conseguenze - spiega il presidente Nicolò Notarbartolo - ecco perché lanciamo l'appello affinchè i devoti si comportino sempre nel rispetto delle tradizioni. Il senso civico è alla base per la riuscita di una manifestazione tanto importante». Sulla stessa lunghezza d'onda anche il consigliere comunale Giuseppe Catalano: «Sono questi volontari che garantiscono quei risultati che sono sotto gli occhi di tutti. E' quindi da lodare la loro passione e la capacità di essere sempre presenti passando quasi inosservati. Mi auguro che tutti possiamo goderci una festa senza problemi di ordine logistico ed organizzativo».

 

video di Davide Anastasi

 

 

 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA