Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Propose perizia favorevole a Isab arrestato consulente pm Siracusa

Alberto Geraci, 69 anni, professore alla Facoltà di ingegneria presso l'Università di Catania, in quiescenza dall'inizio del 2015, è finito ai domiciliari per una forma di concussione
Di Redazione

SIRACUSA - Un consulente della Procura della Repubblica di Siracusa, Alberto Geraci, 69 anni, di Acicastello (Catania), professore alla Facoltà di ingegneria presso l'Università di Catania in quiescenza dall'inizio del 2015, è stato arrestato dai carabinieri. Risponde di induzione alla promessa di utilità, una forma di concussione. Al termine dell'operazione denominata Stige, i militari del Nucleo Investigativo hanno eseguito un'ordinanza di misura cautelare agli arresti domiciliari emessa dal gip del Tribunale di Messina Maria Militello su richiesta del pm Fradà. Geraci era stato nominato componente del collegio di consulenti tecnici individuati quali ctu dalla Procura di Siracusa con l'incarico di procedere all'accertamento delle cause di un incendio ad un impianto di raffinazione dello stabilimento Isab di Priolo Gargallo avvenuta esattamente un anno fa, il 26 febbraio 2014.   Secondo gli investigatori Geraci avrebbe avvicinato i vertici dell'azienda ai quali proponeva di nominare, quali difensore e consulente dell'Isab per la vicenda, soggetti a lui vicini, in cambio di una perizia favorevole che avrebbe permesso allo stabilimento di non fermare la produzione. A seguito dell'incidente di un anno fa nello stabilimento di “Isab Sud”, la Procura della Repubblica di Siracusa aveva disposto il sequestro dell'impianto “Power Former 500” per la lavorazione delle benzine.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA