Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Il rito del thè ? Inglese. Ma anche siciliano

Scandisce da secoli pause e momenti di conversazione. Le foglie diventano ora una specialià isolana

Di Ileana Bella

Per gli inglesi è, da sempre, un rito a cui non è ammissibile rinunciare. Nero o aromatizzato, macchiato o accompagnato da una scorza di limone il #thè continua a scandire, da secoli, pause e momenti di conversazione. E anche se le qualità più pregiate arrivano in Italia da Paesi come il Bangladesh o il Giappone, alle pendici dell'Etna c'è chi ha pensato di farne un prodotto “100%#siciliano”. E' il caso delle “foglie da thè”, biscotti di frutta secca raccolta all'ombra del #vulcano, confezionati a Zafferana etnea dalla pasticceria è Tipico che oggi espone le sue specialità anche nelle vetrine online di @lasiciliastore.it

Pubblicità

 

GUARDA LE SPECIALITA' DI E'-TIPICO SU LA SICILIA STORE

 

Nella cittadina catanese, dove «l'aria è buona alle labbra e sa di pane fresco di forno e di ginestra», per usare le parole di uno, come Igor Man, che nel suo lavoro da inviato di paesaggi fatati ne ha visti tanti, miele, olio e altri prodotti enogastronomici d'alta qualità sono diventati un vero e proprio benchmark per la produzione di molti imprenditori siciliani. «Anche per questa ragione bisognava puntare sull'originalità – dice il titolare di #eTipico, Rosario Cristaldi -, su qualcosa di nuovo e tradizionale al tempo stesso. La ricetta delle foglie da tè nasce dall'esigenza di dar vita a biscotti che durassero più di una settimana, grazie alla freschezza degli ingredienti utilizzati nelle ricette e all'assenza di conservanti, additivi o aromi artificiali. L'utilizzo, nelle foglie da thè, di frutta secca e dello zucchero - unico conservante utilizzato nell'impasto – permette a questo prodotto di rimanere fresco fino a sei mesi». 

«L'azienda nasce otto anni fa dal mio desiderio di fare imprenditoria – aggiunge Cristaldi- e muove i primi passi dal ristorante-pizzeria “La Capinera” che, oggi, è anche il laboratorio artigianale in cui vengono testati i prodotti da esporre in negozio». Ma la ricerca di nuovi sapori e l'attenzione alla freschezza delle materie prime non poteva non portare ad alcune variazioni sul tema, nella ricetta di questi particolari biscotti: così sono nate le “foglie” alla mandorla, al #pistacchiodiBronte, alla nocciola, al cioccolato e nocciola e al cioccolato e peperoncino. Una diversificazione del prodotto applicata anche alle paste di mandorla che è Tipico aromatizza al limone, arancia, mandarino, pistacchio di Bronte e al cioccolato-nocciola. E' in tutti casi, il comune denominatore resta sempre l'utilizzo di sola frutta di stagione. 

 

 

Non può esserci, poi, tipicità senza una lavorazione prevalentemente manuale. Per questo, il laboratorio zafferanese ha scelto di fare a meno, nella preparazione, di macchinari e impastatrici e la risposta del pubblico, anche dall'estero, non si è fatta attendere. «Sin dai primi mesi abbiamo avuto un ottimo riscontro in termini di domanda – sottolinea l'imprenditore -. Sia da parte dei clienti italiani, che da quelli stranieri, con una buona fetta di fatturato che arriva dalle esportazioni verso #Svizzera, #Germania e #Francia». Un successo tutto #madeinSicily assicurato anche grazie all'#e-commerce che ha permesso all'azienda dolciaria di creare e mantenere contatti con la propria clientela. «L'e-commerce – dice ancora Cristaldi - è una grande opportunità, destinata a crescere nel prossimo futuro. Sotto questo profilo, La Sicilia Store rappresenta per noi un altro trampolino di lancio verso la conquista di nuovi mercati».

 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: