Notizie locali
Pubblicità
Caltanissetta, due sanzioni della Polizia:uno si trovava in quarantena fiduciaria

Caltanissetta

Caltanissetta, due sanzioni della Polizia: uno si trovava in quarantena fiduciaria

Di Redazione

CALTANISSETTA - C'è chi esce da casa nonostante l'isolamento fiduciario, chi invece lo fa senza un valido motivo. Sono due i nisseni multati nelle ultime ore dagli agenti della Questura di Caltanissetta.

Pubblicità

Gli agenti della Digos, nel corso dei controlli finalizzati al contenimento della diffusione del Coronavirus, ieri hanno sanzionato un nisseno per aver violato l'obbligo di osservanza della permanenza domiciliare con isolamento fiduciario. Lo stesso, nei giorni scorsi proveniente da fuori regione, è uscito da casa prima che trascorressero i previsti quattordici giorni dall'arrivo in Sicilia. Il giovane è stato sorpreso dai poliziotti mentre rientrava a casa a bordo della propria autovettura. Una volta vistosi scoperto, ha tentato di giustificare la sua uscita con scuse inverosimili che non hanno convinto gli agenti, solo dopo ha ammesso l'errore dichiarando di essere uscito per prendere un po' d'aria.

Il secondo nisseno sanzionato dagli agenti di Polizia non si era fermato all'alt polizia e si trovava in giro per le vie di Caltanissetta senza un valido motivo. L'uomo, domenica scorsa, era sfuggito all'alt polizia intimatogli dall'equipaggio di una volante mentre, a bordo della propria moto, transitava per la via Stefano Candura. Invece di fermarsi per il controllo, aveva accelerato l'andatura della moto in direzione del centro abitato facendo perdere le proprie tracce. I successivi accertamenti eseguiti dagli agenti, che avevano annotato il tipo di moto e alcuni numeri della targa del mezzo, hanno consentito di individuare il trasgressore e di sanzionarlo. Quest'ultimo, al momento della notifica degli atti, ha ammesso ai poliziotti di essere fuggito per paura della sanzione, poiché era uscito da casa senza una valida ragione.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: