Notizie locali
Pubblicità
Pietraperzia, l'avvocato Bonanno resta in gravissime condizioni

Caltanissetta

Sommatino, scambiano belladonna per borragine: madre e figlia in ospedale

Di Carmelo Sciangula

Sommatino. Sono state ricoverate d'urgenza per un presunto avvelenamento all'ospedale S.Elia di Caltanissetta due donne, madre e figlia di Sommatino. Le due sono arrivate al pronto soccorso con i sintomi dell'avvelenamento da belladonna, pianta a fiore della famiglia delle Solanaceae che in certi casi può avere anche effetti letali con allucinazioni e pupille dilatate, disorientamento. Sintomi che non hanno lanciato nessun dubbio ai medici.

Pubblicità

Sembrerebbe che una delle due donne avesse raccolto nel terreno l'erba convinta che si trattasse della commestibile borragine, preparata per pranzo aveva invitato anche la figlia.

I sintomi però non sono tardati ad arrivare, sino a far chiamare un'ambulanza del 118, che ha subito trasportato del due donne all'ospedale di Caltanissetta.

Madre e figlia sono state sottoposte a terapia e sono in osservazione al pronto soccorso, ma potrebbe rendersi necessaria la somministrazione dell’antidoto, proveniente dall'Ospedale di Palermo.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA