Notizie locali
Pubblicità
Emergenza coronavirus, la Prefettura di Catania intensifica i controlli

Catania

Emergenza coronavirus, la Prefettura di Catania intensifica i controlli

Di Redazione

CATANIA - In provincia di Catania ieri sono state 3.670 le persone controllate e 140 quelle sanzionate perché non in regola, mentre le attività e gli esercizi controllati sono stati 2.093. Dal 12 al 31 marzo le persone controllate sono state 47.407, quelle sanzionate 2.876, 30 quelle arrestate. Nello stesso periodo, 30.294 gli esercizi commerciali controllati e 308 quelli sanzionati. Sono i dati dei controlli per l’emergenza Covid-19 emersi da una seduta, in videoconferenza, del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal prefetto Claudio Sammartino.

Pubblicità

«Rimanendo elevata e capillare l’attività di controllo svolta dalle Forze di polizia, con la collaborazione delle Polizia locali», il Prefetto, comunque, «richiama i cittadini perché continuino ad osservare, come già praticato dalla gran parte di loro con senso di responsabilità, le disposizioni governative di prevenzione delle diffusione del contagio». «Infatti - si sottolinea da Palazzo del Governo - i sacrifici che vengono fatti ora sono decisivi e avranno effetti positivi per il prossimo futuro a protezione di tutta la comunità e soprattutto dei più deboli e dei soggetti più esposti».

Sono state comunque intensificate le iniziative di controllo da parte delle Forze dell’ordine affinché l’impegno dei cittadini non subisca flessioni. Particolare attenzione è stata prestata già dai giorni scorsi alla vigilanza dei supermercati. Per pianificare la predetta attività di vigilanza, il territorio è stato suddiviso in macro aree di interesse con la puntuale mappatura dei supermercati al fine di evitare gesti inconsulti, singoli o collettivi, nonché eventuali assembramenti.

Analoga attenzione viene prestata con un incremento delle iniziative di controllo nei confronti degli altri esercizi commerciali aperti con la vigilanza dinamica delle zone in cui vi sono farmacie, edicole, rivendite di generi alimentari e di tabacchi od altro. Le segnalazioni dei cittadini che vengono inoltrate alle Forze dell’ordine, sono comunque considerate come contributo di collaborazione per agevolare l’attività delle Forze di polizia nella verifica del rispetto delle misure governative disposte per la tutela della salute dei cittadini.

Il prefetto di Catania ha poi convocato per domani, alle 10.30, in videoconferenza, un Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza con i responsabili di Abi e Poste su norme e disciplina di affluenza degli utenti agli sportelli durante l'emergenza Covid-19.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: