Notizie locali
Pubblicità
Coronavirus, bollettino dell'8 ottobre:

Covid-19

Coronavirus, bollettino dell'8 ottobre: picco di 259 casi e altre tre vittime

Di Redazione

CATANIA - Continua a salire vertiginosamente in Sicilia ma anche in Italia la curva dei contagi da coronavirus. Non accenna infatti a rallentare l'aumento di casi che ogni giorno demolisce il record di quello precedente. Così, dopo i 213 casi diagnosticati ieri, nelle ultime 24 ore in Sicilia secondo l'ultimo bollettino del ministero della Salute si è registrato un picco di altri 259 casi (mai così tanti dall'inizio dell'epidemia), mentre a livello nazionale oggi si contano 4.458 nuove infezioni da Sars-Cov-2: anche questo è un dato record. In Sicilia si registrano purtroppo anche altre tre vittime, mentre in tutta Italia i morti sono 22 in più rispetto a ieri.

Pubblicità

Insomma lo scenario si fa sempre più preoccupante. Vero è che sono aumentati anche i tamponi (7.374 quelle delle ultime 24 ore contro i 6.579 del giorno precedente), quindi la possibilità di intercettare nuovi positivi, ma è anche vero che gradualmente continuano a crescere anche le ospedalizzazioni. E se nelle ultime 24 ore sono stati solo 3 i casi finiti in Terapia intensiva nell'Isola, va detto che la Sicilia con l’11,5% è la regione italiana con la maggiore percentuale dei casi di coronavirus ospedalizzati, una cifra nettamente superiore alla media nazionale del 6,6%.

Le poche ospedalizzazioni di oggi fanno tirare un sospiro di sollievo all'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza.  «Oggi crescono di quattro unità i ricoveri e aumentano di 259 i positivi. Oltre 7400 tamponi, cui si aggiungono i tamponi rapidi e i test sierologici. È una buona risposta alla strategia di ricerca capillare dei positivi - ha detto - che stiamo affinando giorno dopo giorno. Non mi spaventa che cresca la platea degli asintomatici: più ne cerchiamo, più ne troveremo. È molto importante, invece, che si lavori - come stiamo facendo - sul turnover ospedaliero, che si aprano aree a bassa intensità di cure e che si lavori sugli screening territoriali. E, soprattutto, che ogni cittadino uniformi i propri comportamenti al rispetto delle regole».

I nuovi 259 casi registrati in Sicilia fanno salire il numero degli attuali positivi a 3.696 , di cui 3.287 in isolamento domiciliare (ieri erano 3.144), 376 ricoverati in ospedale con sintomi (1 in più di ieri) e 33 gravi ricoverati in Terapia intensiva (3 in più di ieri). 

I casi totali di coronavirus dall'inizio della pandemia in Sicilia sono invece 8.479, le guarigioni sono 4.454 (109 in più rispetto a ieri), mentre i decessi salgono a 329 (+3 rispetto a ieri).  Le tre vittime per il Covid in Sicilia sono due uomini di Catania, di 90 e 74 anni, e una donna di Trapani di 84 anni.  

Sono centinaia i focolai attivi in Sicilia e a livello provinciale sono le due grandi città dell'Isola quelle che fanno registrare il maggior incremento di casi. Delle nuove 259 infezioni, infatti, ben 131 sono state diagnosticate a Palermo, 66 invece le infezioni registrate a Catania. Poi ci sono 23 casi a Messina, 17 a Ragusa, 9 ad Agrigento, 7 a Trapani, 4 a Caltanissetta, 1 a Enna e 1 a Siracusa.

 

In Italia
Come detto anche livello nazionale si registra una nuova impennata dei contagi da coronavirus. Nelle ultime 24 ore i positivi sono  aumentati di 4.458 con 22 morti. Record di tamponi anche in Italia: 128.098, in aumento rispetto ai 125.312 mila di ieri.

Gli attualmente positivi sono 65.992 (+3.376). In crescita i ricoverati con sintomi, oggi sono 3.925 (+143), di questi 358 (+21) si trovano in terapia intensiva. In isolamento domiciliare invece ci sono 61.669 persone.

Gli aumenti maggiori di casi in Campania (757), Lombardia (683), Veneto (491). La regione con l’incremento minore è il Molise (6).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA