home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Borsellino, pm Caltanissetta chiede il rinvio a giudizio di tre poliziotti

Gli agenti, che erano nel pool investigativo che indagò sull'attentato in via D'Amelio, secondo l’accusa avrebbero creato ad hoc "pentiti" ai quali avrebbero suggerito una falsa ricostruzione della fase esecutiva della strage

Borsellino, pm Caltanissetta chiede  il rinvio a giudizio di tre poliziotti

CALTANISSETTA - Il pm Stefano Luciani ha chiesto il rinvio a giudizio dei poliziotti Fabrizio Mattei, Mario Bo e Michele Ribaudo accusati di calunnia aggravata nell'ambito dell’inchiesta sul depistaggio delle indagini sulla strage di via D’Amelio, costata la vita al giudice Paolo Borsellino e agli agenti della scorta.

Bo, Ribaudo e Mattei erano nel pool investigativo che indagò sull'attentato e, secondo, l’accusa, avrebbero creato ad hoc "pentiti" ai quali avrebbero suggerito una falsa ricostruzione della fase esecutiva della strage. Un vero e proprio depistaggio costato la condanna all'ergastolo a sette mafiosi, estranei all'attentato, ora costituiti parte civile contro i poliziotti. L'udienza preliminare a loro carico si tiene a Caltanissetta e la decisione del gip è attesa in giornata. Ora la parola passa alle parti civili. 

Stamattina, nel corso della stessa udienza preliminare il gip di Caltanissetta Gabriella Luparello ha respinto la richiesta di costituzione di parte civile presentata dai nipoti del giudice Paolo Borsellino e dal Comune di Palermo presentata. Secondo il giudice l’istanza sarebbe tardiva perché il procedimento è in fase finale.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa