Notizie locali
Pubblicità
Agguato nelle campagne di Delia, uccisi due fratelli di Canicattì

Cronaca

Agguato nelle campagne di Delia, uccisi due fratelli di Canicattì

Di Franco Castaldo

Due persone di Canicattì, Filippo e Calogero La Monaca, tutti e due ultrasettantenni sono state uccise in contrada Deliella, nelle campagne di Delia, un paese della provincia di Caltanissetta ma a soli 8 chilometri da Canicattì. 
La scoperta è stata fatta nei pressi di un cascinale in contrada Deliella: il corpo parzialmente carbonizzato di una delle due vittime era sotto un’auto, l’altro cadavere era all’interno del casolare. A poco distanza dai due corpi sono state trovate alcune pietre sporche di sangue, verosimilmente utilizzate per compiere il duplice omicidio. Le indagini sono condotte dai Carabinieri del Comando provinciale di Caltanissetta, che stanno cercando di risalire ai proprietari del cascinale. contrada Deliella,in territorio di Caltanissetta. 

Pubblicità

La famiglia La Monaca è molto nota a Canicattì. Tre fratelli imprenditori agricoli, adesso tutti assassinati, uno dei quali assessore nella giunta Cammalleri di quasi 20 anni fa; due sorelle titolari di una rinomata gioielleria. Prima di Calogero e Filippo era stato assassinato , quando aveva 49 anni Antonio La Monaca. Era il 27 dicembre del 1990. Un delitto, tra i primi di una lunga guerra di mafia tra Cosa nostra e Stidda nel territorio di Canicattì.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA