Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Paternò, vede i carabinieri e cerca di nascondere 10 mila euro in contanti

Di Redazione

I carabinieri lo controllano mentre sta parlando con altre tre persone e scoprono che ha con sé 10 mila euro in contanti senza giustificato motivo e nonostante avesse un reddito annuo dichiarato di 5 mila euro.

Pubblicità

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Paternò hanno così denunciato un 26enne paternese, già gravato da precedenti per reati legati alla droga, per possesso ingiustificato di valori. L’attenzione è stata attirata da pregiudicati fermi in corso Italia a confabulare tra loro. I militari hanno deciso di effettuare un controllo. Il 26enne a quel punto si è sfilato il borsello cercando di nasconderlo dentro la sua autovettura. I carabinieri si sono accorti e ad un successivo controllo hanno visto che all’interno c’erano mazzette di denaro, in tagli da 100, 50, 20, 10 e 5 euro, per oltre 10.000 euro. Il giovane ha in un primo momento detto di che quel denaro serviva per acquistare una vettura anche se poi ha cambiato versione e non ha in pratica saputo giustificarne la provenienza. Il giovane non percepiva redditi (l’ultimo, nel 2019, era stato di poco inferiore ai 5.000 euro annui) e quindi il possesso di quella somma non era giustificata. Il denaro è stato sequestrato.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: