Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Viadotto Himera: #adessobasta denuncia fondi europei dissipati

Nell'esposto, presentato a 3 procure siciliane, si chiede alla Magistratura di verificare gli estremi di reato nell'uso dissennato di fondi europei in studi e controlli preventivi sui rischi del territorio

Di Redazione

Un miliardo e mezzo di risorse comunitarie della programmazione 2007-2013 dissipate in consulenze e progetti, poco funzionali ad arginare il rischio idrogeologico in Sicilia benché destinati a questo. È la denuncia contenuta in un esposto alle procure di Termini Imerese, Caltanissetta e Messina, sottoscritto da oltre 600 cittadini, del gruppo #adessobasta, nato su facebook dopo il crollo di un pilone del ponte Himera, lungo l'autostrada A19 Palermo-Catania, che due mesi fa ha spezzato in due la Sicilia.

Pubblicità

«Nell'esposto - ha detto l'avvocato Aldo Caruso, in conferenza stampa nella sede della libreria Modus Vivendi, a Palermo - riferiamo all'autorità giudiziaria cosa abbiamo scoperto sugli enti competenti preposti al controllo del territorio. Consultando la documentazione sul sito della Regione, abbiamo individuato un uso dissennato per studi e consulenze e proggetti di risorse comunitarie per attività di prevenzione, monitoraggio, controllo e gestione del rischio idrogeologico. Chiediamo alla magistratura di verificare se ci sono estremi di reato». 

 «Dal 2007 ad oggi - aggiunge Maria Sole Vizzini di #adessobasta - non è chiaro come siano utilizzate queste somme per mettere davvero in sicurezza il territorio e rendere normale la viabilità in Sicilia». «Abbiamo - anche inviato - ha aggiunto - una diffida alla Regione siciliana in cui chiediamo l'apertura di un'attività ispettiva interna e chiarezza e trasparenza sulla gestione delle somme».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: