Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Cuccioli abbandonati dall'assessore, la Lav: «Fatto grave, revocare delega»

Di Redazione

PALERMO - La Lega antivivisezione chiede al sindaco di Caltagirone di revocare la delega all’assessore comunale Vito Dicara, che si è autosospeso, dopo essere stato denunciato per abbandono e maltrattamenti di animali, per aver lasciato quattro cuccioli di cane in un cartone davanti a una villa.

Pubblicità

«Con questo gesto l’assessore, oltre a commettere un reato, ha dato un pessimo esempio anche alla cittadinanza - dice la responsabile nazionale dell’area animali familiari Lav, Ilaria Innocenti - che in qualità di amministratore dovrebbe educare e sensibilizzare contro l’abbandono e il randagismo. La cultura, infatti, è anche promozione al rispetto degli animali e della legalità, soprattutto in aree ad alto tasso di randagismo».

Per Innocenti, è «un fatto di estrema gravità». «Sia perché - spiega - l’abbandono espone gli animali a rischi per la loro salute e per il loro sviluppo psicologico, sia perché si è tentato di scaricare la responsabilità dei cuccioli su una privata cittadina quando è un preciso obbligo dell’amministrazione comunale, che anche l’assessore rappresenta, prendersene cura».

In Italia, secondo le stime della Lav, vengono abbandonati alcune decine di migliaia di animali tra cani e gatti, più dell’80% dei quali rischia di morire in incidenti, di stenti o a causa di maltrattamenti. L’abbandono è un reato punito con l'arresto fino a un anno o con una multa fino a 10 mila euro.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: