Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Teatro Mobile di Catania pronto ad aprire stagione

Di Redazione

Catania - Il Teatro Mobile di Catania, che ha in Francesca Ferro la sua guida, si appresta ad aprire il suo cartellone. Giunta alla sua terza edizione, anche questa imminente stagione teatrale è incentrata sul contemporaneo anche quando riprende testi classici. Si parte il 17 novembre con un duo inedito: lo scrittore e giornalista Ottavio Cappellani porta in scena il suo ultimo lavoro “La Sicilia spiegata agli eschimesi”, insieme al cantautore catanese Mario Venuti. Una stand-up comedy, in cui Cappellani, protagonista nella scorsa stagione con "Sicilian Comedi", racconterà senza filtri la sua idea di Sicilia con regia e video a cura di Francesco Maria Attardi.

Pubblicità

Il 14, 15 e 16 dicembre, la scena sarà di Francesca Ferro e di Ilenia Maccarrone che saranno protagoniste del “Giardino d’autunno” con la regia di Luca Cicolella. Le due attrici daranno vita ad una storia d'amicizia basata anche sullo scontro e sulla complicità. Si prosegue l' 11, 12 e 13 gennaio con “Romeo Q Giulietta”, il primo Shakespeare della stagione, diretto, ideato e scritto da Francesca Ferro, che vedrà sul palcoscenico Ileana Rigano e Mario Opinato e i giovani attori Maria Chiara Pappalardo e Giovanni Maugeri. 

L' 8, 9 e 10 febbraio sarà la volta di "Concetto al buio", romanzo di Rosario Palazzolo, che sarà interpretato da Agostino Zumbo, Giovanni Arezzo e Francesco Maria Attardi. La regia è di Guglielmo Ferro. Il 16 e 17 marzo, Franz Cantalupo sarà "Otello", ma in questo caso il classico di Shakespeare sarà incentrato sull'eterno tema della gelosia visto da una prospettiva femminile. Giampaolo Romania dirigerà quindi anche le protagoniste femminili: Lorenza Denaro, Roberta Andronico, Anita Indigeno e Leandra Gurrieri.

Il 7 aprile, protagonista della stagione del Teatro Mobile, sarà la premiata coppia Antonio Rezza e Flavia Mastrella che daranno vita allo storico "Pitecus", uno spettacolo in tournèe dagli anni 90.

Infine il romanzo “L’arte della gioia” di Goliarda Sapienza, uno degli spettacoli di punta del cartellone, diretto da Guglielmo Ferro, chiuderà la stagione i prossimi 11, 12 e 13 maggio, raccontando la storia di “Modesta”, che sarà interpretata da Donatella Finocchiaro. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA