home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Gianfranco Micchichè a LA7: «Gli stipendi Ars? Sono pazzeschi»

Il presidente dell'Assemblea regionale ospita a “L'Aria che tira”: «Entro il 2020 i dipendenti della Regione saranno ridotti a 11 mila»

Gianfranco Micchichè a LA7: «Gli stipendi Ars? Sono pazzeschi»

«Quando nel 2000 siamo entrati in parlamento i dipendenti regionali erano 20mila, oggi sono 14 mila e la previsione è di portarli a 11mila nel 2020. Più che migliorare le cose, non possiamo. Non posso mica sparare a tutti i dipendenti della Regione. Noi possiamo solo lavorare per cercare con difficoltà di migliorare le cose". Lo ha detto il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè intervenendo al programma L’Aria che Tira su La7.

«Oggi gli stipendi sono 1/3 di quelli di prima - ha aggiunto - Le cose si stanno facendo. Ci sono miliardi di cose che non vanno, ne possiamo sistemare una al giorno. Anche gli stipendi di questa assemblea sono pazzeschi, sono mostruosi ma io non c'entro niente. E’ una vergogna, ma è una situazione che ho trovato. Noi possiamo solo cercare di migliorare il migliorabile. Gli stipendi vecchi non si possono toccare, possiamo solo lavorare sui nuovi». Miccichè ha ricordato di aver già avviato «una trattativa con i sindacati» per ripristinare il tetto di 240mila euro. «Ma - ha aggiunto - se non c'è una legge nazionale che ci supporta in tal senso, non avremo grandi successi».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • enzo1361

    12 Gennaio 2018 - 09:09

    Che faccia tosta,gli stipendi sono pazzeschi, ma la prima cosa che ha proposto non appena eletto non è stato l'aumento di tali stipendi?

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa