home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Exit poll incoronano M5S primo partito con oltre il 30%. La Lega avanza su Forza Italia

La coalizione di Berlusconi-Salvini-Meloni totalizza fino al 36%. Il Pd arranca con un 23%. Il dato finale dell'affluenza ha sfiorato il 72%. In Sicilia l'affluenza più bassa con il 63,3%

Exit poll incoronano M5S primo partito con oltre il 30%.  La Lega avanza su Forza Italia

ROMA - Le prime proiezioni confermano i dati usciti dagli exit poll, con in testa tra i partiti i Cinque Stelle e tra le coalizioni quella del centrodestra, ma con un ulteriore consolidamento per M5s che supererebbe, in alcuni dati, il 33%. Anche la Lega allunga in avanti superando gli alleati di Forza Italia fino a 3 punti percentuali di distacco. Il Pd sarebbe sotto il 20%, mentre la lista +Europa di Emma Bonino non centrerebbe la soglia del 3%.


In base alla prima proiezione del Consorzio Opinio Italia per la Rai (campione pari al 7%) al Senato il M5s è al 31,8% mentre il Pd si attesta sotto il 20%, al 19,6%. La Lega è avanti nel centrodestra con il 15,9% mentre Fi è al 14,2% e Fdi al 4,4%. +Europa Bonino è sotto al 3%, attestandosi al 2,7%, Civica Lorenzin è all’1% e Leu al 3,5%.


Secondo la prima proiezione realizzata da Swg per La7 al proporzionale per il Senato M5s è il primo partito al 33,1%. Il Pd è al 18,7%, Lega al 17,3%, Fi al 14,1%, Fratelli d’Italia al 4,2%, Leu al 3,3%, +Europa al 2,6%, Noi con l’Italia al 1,0%, Insieme 0,8%, Civica Popolare 0,5%. Quanto agli altri partiti, secondo la prima proiezione realizzato da SWG per La 7 al proporzionale per il Senato, Potere al Popolo è al 1,3%, Casapound allo 0.8%, il Popolo della Famiglia allo 0,8%. Nella seconda proiezione realizzata sempre da Swg per La 7 al proporzionale per il Senato M5s è il primo partito al 33,6%. Il Pd è al 18,3%, Lega al 17,4%, Fi al 14,1%, Fratelli d’Italia al 4,0%, Leu al 3,3%, +Europa al 2,3%, Noi con l’Italia al 1,0%, Insieme 0,8%, Civica Popolare 0,6%.


Secondo la prima proiezione realizzata invece da Tecnè per Mediaset, al Senato il centrodestra come prima coalizione avrebbe il 35,2%, con la Lega (15,3%) sopra Forza Italia (14,2%). Fratelli d’Italia sarebbe invece al 4,2%.
Verso una conferma sia la Lombardia che il Lazio: nella prima dovrebbe restare al governo il centrodestra mentre nel Lazio si prospetterebbe un secondo mandato per Nicola Zingaretti e la coalizione di centrosinistra. In Lombardia Attilio Fontana è davanti al candidato del centrosinistra Giorgio Gori con un vantaggio, 38-42% contro il 31-35%. Nel Lazio si potrebbe avvicinare il bis per Nicola Zingaretti. Il governatore uscente del Lazio è a un passo dalla riconferma. Stando al valore più alto che gli exit poll Opinio-Rai gli attribuiscono, pari a 34%, la vittoria sarebbe sua. La forbice in basso, al 30%, tuttavia gli consegna un possibile testa a testa con Stefano Parisi, il candidato del centrodestra, attestato su un 26%-30%. E forse anche con la pentastellata Roberta Lombardi che, con il 25%-29%, si piazzerebbe in terza posizione.

L'affluenza, a livello nazionale, alle urne ha sfiorato il 73%. E secondo una stima non ancora definitiva (320 comuni su 390) in Sicilia ha votato il 63,36% degli aventi diritto, dieci punti in meno della media nazionale e circa due punti in meno rispetto alle precedenti Politiche. Difficile dire se la bassa affluenza sia stata determinata anche dai ritardi nell’apertura di alcuni seggi a Palermo dovuti alla distribuzione delle nuove schede. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa