Notizie locali
Pubblicità
Cancelleri e il Ponte sullo Stretto; «Non c'è un “no” ideologico...»

Politica

Ponte sullo Stretto, pressing sul governo. Cancelleri: «Prima altre opere»

Di Redazione

Le aperture arrivate in questi giorni da esponenti della maggioranza sul Ponte sullo Stretto (vedi Renzi e Franceschini), hanno fatto rialzare la cresta ai tanti favorevoli all'infrastruttura di collegamento fra la Sicilia e la Calabria. Pd e Italia Viva si dicono quindi pronti a questa avventura e secondo il partito di Renzi in altro Paesi sarebbe già stato realizzato, ieri il leader della Lega Matteo Salvini ha detto che per lui il Ponte serve e va costruito, Forza Italia è sempre stata promotrice dell'opera e ha parlato di tempi maturi, per le imprese si tratta di un'opera stategica che rappresenta una concreta possibilità di sviluppo sia per le imprese che per il turismo. 

Pubblicità

Eh sì, i tempi sembrano davvero maturi. Ma dal viceministro delle Infrastrutture, il siciliano Giancarlo Cancelleri (M5s) è ancora presto. «Oggi, tornare a parlare di ponte sullo Stretto di Messina, con decine di milioni di euro già stanziati per opere infrastrutturali immediatamente cantierabili, ma impantanati nei meandri della burocrazia, rischia di diventare l’ennesima burla per il meridione e per l'Italia intera», ha detto Cancelleri.

«In questo momento - continua il viceministro  - preferisco concentrarmi sulle cose che possono dare immediate risposte al Paese. Non voglio farmi distrarre da discorsi che, se pur affascinati, soprattutto in questo momento storico, rischiano di sembrare utopistici o, nella peggiore delle ipotesi, delle prese in giro».

«Il Mezzogiorno ha il primato per le infrastrutture più obsolete - prosegue il viceministro - pensiamo subito a mettere in sicurezza i ponti, le gallerie, le strade esistenti e a realizzare le opere già finanziate ma bloccate dalla farraginosa burocrazia. Stiamo parlando di oltre 100 miliardi di euro da poter spendere immediatamente. Sblocchiamo questi soldi, rimettiamo in moto l’Italia e poi, prometto, inizierò a discutere anch’io del ponte sullo Stretto». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA