home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Incendio all'impianto Versalis Eni di Priolo, mistero sulle cause

Fortunatamente nessun operaio è rimasto coinvolto nel rogo. Una densa coltre di fumo nero si è alzata dall’impianto

Incendio all'impianto Versalis Eni di Priolo, mistero sulle cause

SIRACUSA- E’ stato spento l’incendio scoppiato oggi alle 16.34 nell’impianto di etilene della Versalis, società chimica di Eni, nella zona industriale di Priolo Gargallo. La rottura di alcune tubazioni ha provocato la fuoriuscita di olio che è finito su un forno prendendo fuoco. Sul posto le squadre dei vigili del fuoco aziendali, due squadre da Siracusa e Augusta del corpo nazionale dei vigili del fuoco, che hanno domato il rogo, ma anche polizia e carabinieri. In supporto anche due squadre di protezione civile ma non c'è stato bisogno di attuale il piano di emergenza. Fortunatamente nessun operaio è rimasto coinvolto nell’incendio. Una densa coltre di fumo nero si è alzata dall’impianto, visibile a diversi chilometri di distanza, mettendo in allarme la popolazione. Il sindaco di Priolo Pippo Gianni ha tranquillizzato la popolazione tramite il servizio di messaggistica della protezione civile.

La Versalis società fa sapere che «l'evento ha riguardato un forno dell’impianto cracking ed è stato spento in circa 30 minuti. L'incendio non ha interessato altre zone dell’impianto e non ci sono stati danni a persone. Nel corso dell’incendio si è sviluppata una nube di fumi di combustione che si è dissolta verso mare. L’impianto cracking è stato fermato e messo in sicurezza, sono state informate le Autorità come da protocollo e sono in corso gli accertamenti delle cause dell’evento».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP