Notizie locali
Pubblicità

Sport

Play off per la B, a Siena il Catania domina ma non basta: ai toscani il primo round

Di Giovanni Finocchiaro - Inviato

Siena-Catania 1-0

SIENA (4-3-3) Pane 6,5; Rondanini 6,5, Sbraga 6, Panariello 6, Iapichino 6; Cristiani 6 (dal 45' p.t. Bulevardi), Gerli 6,5, Vassallo 6 (dal 31' s.t. Damian); Neglia 6,5 (dal 31' s.t. Solini), Santini 6 (dal 15' s.t. Guberti 6), Marotta 8. A disp. Rossi, Cristanto, Dossena, Emmausso, Guerri, Mahrous, Cleur, Brumat. All. Mignani 6.

Pubblicità

CATANIA (3-5-2) Pisseri 5; Aya 6, Tedeschi 6, Bogdan 6; Esposito 6 (dal 15' s.t. Curiale 5,5), Rizzo 6,5 (dal 31' s.t. Lodi), Biagianti 7, Mazzarani 6 (dal 38' s.t. Caccavallo), Porcino 6 (dal 31' s.t. Manneh); Russotto 5, Ripa 5,5 (dal 15' s.t. Barisic 6). A disp. Martinez, Semenzato, Brodic, Marchese, Blondett, Bucolo, Di Grazia. All. Lucarelli 6.


Arbitro Robilotta di Sala Consilina (Macaddino di Pesaro, Vono di Soverato).

Rete Al 25' s.t. Marotta.

Note: spettatori circa 4.500. Ammoniti Cristiani, Barisic. Angoli 6-2 Recupero 2' e 4'


SIENA - Francamente è una beffa. Un errore a metà ripresa condanna il Catania alla sconfitta in una Siena dominata a più riprese. Una disattenzione è fatale, ma c'è la partita di ritorno, Domenca per legittimare una supremazia che a lungo la squadra di Lucarelli ha messo in mostra, restando sterile e imprecisa in avanti. Marotta è stato il migliore in campo, nessuno l'ha limitato perché l'attaccante dei toscani ha cambiato spesso fronte d'attacco partendo spesso anche da lontano.

Lucarelli, come previsto, lascia fuori Lodi, ma anche Barisic, Curiale e Blondett. Una squadra che si copre e fraseggia, ma che affonda più del Siena nel primo tempo, sfiorando il gol con Rizzo (Pane respinge) con Russotto che non riesce a deviare in gol. I senesi senza Guberti piazzano Neglia a ridosso delle punte, con Marotta che varia per tutto il campo senza dare riferimenti. Il Catania finisce il primo tempo con una supremazia territoriale.

Nella ripresa i rossazzurri dominano in lungo e in largo falliscono il vantaggio con Mazzarani che alza sopra la traversa un cross troppo virulento di Barisic ma sul capovolgimento di fronte ecco il vantaggio di Marotta, di testa, su cross di Neglia, traversone che Pisseri non intercetta uscendo a vuoto. Una beffa.

E, allora, Lucarelli propone Lodi e Manneh per arrivare al pareggio. Entra pure Caccavallo ma l'1-0 non cambia, sebbene nel finale il Catania reclami un calcio di rigore per fallo in area su Russotto e sbagli sul gong con Curiale la palla al bacio servita da Lodi.

Il Catania ha ancora i 90' del Massimino per centrare la finale, ma serve una vittoria. A fine partita il tecnico dei rossazzurri Cristiano Lucarelli ha parlato di «una sconfitta che brucia» perché «il Siena ha tirato in porta sola una volta». Si è rammaricato per le tante occasioni avute, ma anche detto «questo Catania può ampiamente ribaltare il risultato».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA