Notizie locali
Pubblicità

Sport

Rio, 2016, la spadista catanese: «Ho pensato fosse fatta, il mio errore più grande»

Di Alfredo Zermo

RIO DE JANEIRO - «Sull'11-7 per me ho pensato 'me ne mancano quattrò ed è stato il mio errore più grande, avrei dovuto andare avanti una stoccata alla volta. Peccato, perchè avrei potuto fare la storia": c'è tutta l’amarezza di un argento che poteva essere un oro nelle parole di Rossella Fiamingo, dopo la finale della spada donne persa con l’ungherese Szasz. 

Pubblicità

«Sul podio ho avuto un mix di sensazioni - ha aggiunto l’azzurra Fiamingo, nella zona mista della Fencing Arena - L’Olimpiade rispetto a un Mondiale è un’altra cosa e un oro qui pesa molto di più, ma sono felice lo steso. Avevo detto che se avessi vinto mi sarei tagliata i capelli , ma credo che lo farò ugualmente, e me li tingo anche di rosa. Ora vorrei godermi un po' Rio e fare il tifo per il mio ragazzo e il nostro nuoto».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: