Notizie locali
Pubblicità

Sport

Serie C: al Catania basta un gol di Di Piazza, ma che fatica con il Rende

Di Giovanni Finocchiaro

CATANIA-RENDE 1-0


CATANIA (4-3-3) Pisseri 6; Calapai 6, Aya 6,5, Silvestri 6, Baraye 6; Carriero 6 (dal 12' s.t. Bucolo 6), Lodi 6,5 (dal 34' s.t. Angiulli s.v.), Biagianti 6,5; Manneh 6 (dal 44' s.t. Esposito s.v.), Curiale 6, Di Piazza 6,5 (dal 12' s.t. Barisic 6). (Pulidori, Lovric, Marchese, Scaglia, Sarno, Brodic,Vassallo). All. Sottil 6,5.

Pubblicità


RENDE (3-4-3) Savelloni 6; Germino 6, Minelli 6, Sabato 6; Viteritti 6 (dal 45' s.t. Laaribi s.v.), Franco 6,5, Bonetto 6 (dal 14' s.t. Cipolla 6), Zivkov 6,5; Borello 6 (dal 14' s.t. Negro 6), Vivacqua 5,5 (dal 31' s.t. Giannotti s.v.), Rossini 5,5. (Borsellini, Palermo, Calvanese, Sanzone, Maddaloni, Brignoli, Blaze). All. Modesto 6.

ARBITRO: Annaloro di Collegno 6 (Perrotti e Severino di Campobasso).

RETI: Di Piazza al 20' p.t.

NOTE: angoli 2-2. Ammoniti Carriero, Bonetto, Minelli, Baraye. Recupero 0 e 5

 


 

CATANIA – Vittoria risiscata, tre punti sudati col rischio di beccarle dal Rende. Il Catania batte i calabresi ma non convince l'atteggiamento timoroso dopo il gol che sblocca ben presto il match.

Il vantaggio arriva dopo 20 minuti, autore l'uomo più atteso dal pubblico, quel Matteo Di Piazza che Sottil schiera subito nel tridente d'attacco, sulla sinistra, per mettere pressione alla difesa calabrese. Su una punizione al limite dell'area, siamo quasi sull'out di sinistra, Lodi pennella al centro per Aya, sulla respinta del portiere, Di Piazza è il primo a reagire mettendo dentro il pallone del vantaggio e riconciliandosi con il pubblico rossazzurro dopo le ruggini del passato.

Il Catania non cerca subito il bis per chiudere il match, il Rende guadagna campo e all'inizio della ripresa sfiora il pareggio, ma il tiro cross dalla distanza di Zivkov si stampa sulla traversa con il portiere fuori dai pali.

A metà ripresa, i rossazzurri sprecano con Curiale il secondo gol: palla di poco a lato col portiere in uscita dopo che il cannoniere aveva rubato palla involandosi verso Savelloni. I rossazzurri soffrono ancora fino alla fine, con Esposito che rinforza la difesa e con i rossazzurri che non guadagnano terreno rischiando il pari. Ma arrivano i tre punti e tanto basta. Anche se il pubblico non gradisce una sofferenza atroce.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: