Notizie locali
Pubblicità

Sport

Serie B, rigettata richiesta sospensiva Palermo

Di Redazione

ROMA - E’ stata rigettata dalla corte d’Appello Figc la richiesta di sospensiva della disputa dei play off di serie B, avanzata dal Palermo dopo la retrocessione in C decisa dal tribunale federale. Lo apprende l’Ansa.

Pubblicità

Il comitato "Rosanero in Class Action - Playoff per la Lega-lità", promotore della Class action contro la Lega di serie B, alla luce della decisione della Federazione di non sospendere lo svolgimento dei playoff in attesa dell’esito del ricorso presentato dall’US Città di Palermo, ha dato mandato ai propri legali (avvocati Di Trapani, Palmigiano e Terminelli) "di procedere, già nella giornata di domani, all’invio di una diffida stragiudiziale indirizzata sia al Consiglio della Lega di serie B, sia alla stessa FIGC" rea, secondo il Comitato, "di aver avallato un vero e proprio abuso di potere e di avere, in tal modo, posto le premesse di nuove circostanze lesive degli interessi legittimi della tifoseria palermitana". Nei prossimi tre giorni - si legge in una nota -, il Comitato chiamerà a raccolta tutti i tifosi che volessero aderire a questa iniziativa di giustizia sociale e sportiva, specificando anche attraverso i social le modalità di adesione. 

«Di fronte ad un sistema degli organi giudicanti del calcio viziato da un evidente conflitto di interessi, restiamo in attesa di conoscere se esistono e quali sono gli annunciati provvedimenti del Governo nazionale per evitare che la città e lo sport a Palermo subiscano quello che non può che definirsi uno scippo». Lo ha detto il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando dopo che è stata rigettata dalla corte d’Appello della Figc la richiesta di sospensiva della disputa dei play off di serie B, avanzata dal Palermo dopo la retrocessione in C decisa dal tribunale federale.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: