Notizie Locali


SEZIONI
Catania 14°

LAVORO

Sicilia, il turismo traina l’occupazione: 100.000 assunzioni entro giugno

Secondo il bollettino Excelsior, le aziende dell’Isola richiedono nel trimestre ben 99.920 unità (+23.750 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso)

Di Michele Guccione |

Miracolo di Pasqua: grazie al boom del turismo e ai maggiori ordinativi dei settori logistica e trasporti e servizi alla persona, in Sicilia le imprese hanno programmato centomila assunzioni da qui a giugno. La notizia “bomba” arriva dal bollettino mensile Excelsior, l’indagine realizzata da Unioncamere e Anpal sulle nuove richieste di personale previste per il mese di aprile in corso e per il trimestre aprile-giugno.

I numeri

Esattamente, come rivela l’indagine, ad aprile le aziende dell’Isola richiedono 27.560 unità di personale (+8.780 rispetto ad aprile 2022) e nel trimestre ben 99.920 (+23.750 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso). Un’altra buona notizia riguarda il tasso di difficoltà a trovare candidati idonei, che scende al 36,3%, ma solo grazie al fatto che le figure professionali richieste appartengono in maggioranza a profili più bassi. E se nel frattempo la Regione riuscisse ad attivare le politiche di reinserimento lavorativo dei percettori di Reddito di cittadinanza, il momento sarebbe perfetto.

In Italia

A livello nazionale, comunicano Unioncamere e Anpal, sono 443mila le entrate programmate dalle imprese ad aprile ed oltre 1,5 milioni per il trimestre aprile-giugno, con un incremento della domanda di lavoro di circa 76mila unità rispetto ad aprile 2022 (+20,6%) e di 186mila unità sul corrispondente trimestre (+13,5%). Le maggiori opportunità di lavoro sono offerte dal comparto dei servizi turistici, con 108mila lavoratori ricercati in concomitanza con le festività pasquali.

L’industria

L’industria nel suo complesso programma 105mila entrate nel mese e circa 400mila nel trimestre, con una crescita rispettivamente del 2,6% e del 13,1% rispetto a un anno fa. Ad aprile, Il manifatturiero è alla ricerca di 70mila lavoratori, che salgono a 280mila nel trimestre. Ad offrire le maggiori opportunità lavorative sono le industrie della meccatronica (15mila contratti da attivare nel mese e circa 51mila nel trimestre), seguite da quelle della metallurgia (13mila nel mese e 46mila nel trimestre), della moda (10mila nel mese e 27mila nel trimestre) e della chimica-farmaceutica (9mila nel mese e 31mila nel trimestre). Il comparto delle costruzioni, infine, programma per il mese 35mila entrate che salgono a 120mila nel trimestre.

Servizi

I servizi sono alla ricerca di 338mila lavoratori nel mese e di circa 1,2milioni entro giugno, che corrispondono rispettivamente ad aumenti del 27,5% e del 13,6%. Di rilievo la domanda di lavoro della filiera del turismo, con 108mila opportunità di lavoro offerte nel mese e oltre 393mila nel trimestre aprile-giugno. Molteplici anche le opportunità di lavoro offerte dai servizi alle persone con 75mila entrate programmate nel mese e 254mila nel trimestre. Seguono i servizi di trasporto, logistica e magazzinaggio (circa 40mila contratti nel mese e 115mila nel trimestre) e il commercio (45mila nel mese e 175mila nel trimestre).

Lavoratori immigrati

In crescita la domanda di lavoratori immigrati, che sfiora ad aprile le 93mila unità (+44,5% rispetto allo stesso periodo del 2022), pari a circa il 21% del totale delle assunzioni programmate. Sempre molto elevata la difficoltà di reperimento del personale (45,2%, +4,8% rispetto a un anno fa). Aumenta sia la previsione per i contratti stabili a tempo indeterminato (+22,5%) sia quella per i contratti a termine e stagionali (+22,7%). Tra le figure di più difficile reperimento, il Borsino delle professioni del Sistema Informativo Excelsior mette in evidenza, per le professioni tecniche e ad elevata specializzazione, i tecnici della salute (61,3%) e i tecnici della gestione dei processi produttivi (60,7%).COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: