Notizie locali
Pubblicità

Palermo

Palermo, furti ai danni di commercianti: arrestata 27enne già ai domiciliari

Lo scorso 23 giugno era stata dimessa dall’istituto penitenziario per essere sottoposta alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso una Comunità fuori dalla provincia 

Di Redazione

È stata portata in carcere la giovane di 27 anni che avrebbe commesso di nuovo una serie di furti ai danni degli esercizi commerciali nonostante fosse già agli arresti domiciliari. Gli agenti della polizia di Stato sono riusciti a rintracciarla e a portarla in carcere.

Pubblicità

Uno dei suoi ultimi colpi sarebbe stato quello ai danni della titolare della pasticceria la Martorana, che aveva postato su Facebook il furto di un computer commesso dalla giovane. Il portatile era stato poi prontamente rivenduto nel mercato di Ballarò per pochi euro per acquistare qualche dose di droga.

La giovane, senza fissa dimora, è stata cercata dagli agenti del commissariato Libertà e Zisa intercettata e bloccata da una pattuglia della squadra mobile in viale Giuseppe Di Vittorio. La donna, già tratta in arresto lo scorso 7 marzo in esecuzione di un fermo di indiziato di delitto emesso dalla locale procura, indiziata per una serie di furti ai danni di titolari e dipendenti di ristoranti ed esercizi commerciali di questo capoluogo, depredati di telefoni cellulari, tablet, computer portatili, di cui l’indagata, si sarebbe impossessata approfittando di momenti di distrazione delle vittime, impegnate dal lavoro negli esercizi cui erano addette. All’indagata sono stati contestati circa venti episodi tra furti e rapine, messi a segno tra l’aprile del 2021 e il febbraio di quest’anno, a marzo era stata trattenuta in custodia cautelare presso la locale Casa Circondariale.

Lo scorso 23 giugno era stata dimessa dall’istituto penitenziario per essere sottoposta alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso una Comunità fuori dalla provincia di Palermo. Dal primo settembre si era allontanata dalla comunità che la ospitava. Adesso è tornata in carcere.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA