Notizie locali
Pubblicità

Politica

CSD, da Russia ingiustificabile aggressione, ritiri truppe

Inaccettabile violazione diritto.Agire con forza e lungimiranza

Di Redazione

ROMA, 24 FEB - "Il Consiglio Supremo di Difesa esprime la più ferma condanna per l'ingiustificabile aggressione militare lanciata dalla Federazione Russa contro l'Ucraina, che rappresenta una grave e inaccettabile violazione del diritto". Lo si legge in una nota del Quirinale al termine del CSD. "Perché l'Europa non precipiti improvvisamente in un vortice di guerre, è necessario agire con forza e lungimiranza per ristabilire il primato del diritto internazionale e la salvaguardia dei principi e dei valori che hanno garantito pace e stabilità al nostro continente", si spiega. "La Repubblica Italiana - continua la nota del Quirinale - chiede alla Federazione Russa l'immediata cessazione delle ostilità e il ritiro delle forze fuori dai confini internazionalmente riconosciuti dell'Ucraina".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA