Notizie locali
Pubblicità

Politica

Il M5S si compatta sulla candidatura di Miceli a Palermo

Superata la spaccatura che si era presentata in un primo tempo sul nome del presidente del consiglio nazionale dell’ordine degli architetti come sindaco del capoluogo

Di Redazione

Via libera del Movimento 5 Stelle alla candidatura di Franco Miceli a sindaco di Palermo, dopo che tra i grillini si era creata una spaccatura tra il fronte che aveva immediatamente detto sì al presidente del consiglio nazionale dell’ordine degli architetti - Steni Di Piazza e Adriana Varrica - e chi, come il deputato regionale Giampiero Trizzino, anche lui possibile candidato, con alcuni consiglieri comunali aveva messo in discussione il metodo. Nel primo pomeriggio, al termine di una riunione on line con il presidente Giuseppe Conte, deputati nazionali, regionali e consiglieri comunali, è arrivato l’ok a Miceli. 

Pubblicità

«Nella riunione di oggi sono emerse apertamente le due anime del M5S. Questa condizione impedisce al Movimento di essere unito e proiettato sul medesimo obiettivo e dunque di andare avanti - scrive in una nota Trizzino -. Ho ricevuto tanti attestati di stima in questi mesi e questo mi lusinga, ma per amore dell’unità del M5S e soprattutto della mia città, non posso che agire con lealtà e fare di conseguenza un passo indietro. Mi auguro che da qui a breve si possano aprire confronti pubblici con gli attivisti perché rappresentano l'anima autentica del M5s». «Franco Miceli può essere la persona migliore per interpretare un progetto inclusivo e vincente per Palermo alle prossime elezioni amministrative», scrive su Facebook Mariangela Di Gangi, che con il movimento #FacciamoPalermo era stata candidata come sindaca, intervenendo nel dibattito sulla scelta del candidato progressista per la carica di sindaco. 

«Franco Miceli è il miglior candidato possibile per rappresentare la coalizione progressista, per vincere le prossime elezioni amministrative, per governare con visione e passione la città di Palermo» scrive su Facebook l’assessore comunale Giusto Catania di Sinistra Civica Ecologista. Il fronte progressista con l’alleanza tra M5s, Sinistra Civica Ecologista ed esponenti della società civile si compatta dunque su Franco Miceli. Si attende adesso l’assemblea provinciale del Pd di domani pomeriggio che si riunirà alla presenza del responsabile nazionale Enti locali Francesco Boccia. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: