Notizie locali
Pubblicità

Politica

Messina Denaro, Rita Dalla Chiesa: «Poi qualcuno ci spiegherà...»

La figlia del generale assassinato dalla mafia a Palermo e oggi deputata di Forza Italia commenta la cattura dell'ex super latitante trapanese. Anche il fratello Nando è intervenuto sulla vicenda

Di Redazione

L’arresto del superlatitante dopo 30 anni Matteo Messina Denaro avvenuto questa mattina nella clinica privata Maddalena di Palermo dove il boss si trovava per sottoporsi a una serie di cure, è stato commentato sul suo profilo twitter da Rita Dalla Chiesa, figlia del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa ucciso dalla mafia quarant'anni fa. «Dimostra che lo stato, quando vuole, c'è - ha scritto la deputata di Forza Italia -. E vince sul male. Poi qualcuno ci spiegherà... Ma oggi c'è solo la grande vittoria del carabinieri e del ministro Piantedosi. Grazie. Anche a nome delle troppe vittime che non ci sono più». 

Pubblicità

Anche il fratello di Rita Dalla Chiesa, Nando, sociologo, commenta l'arresto di oggi.  «Era nell’aria da tempo, non ci credevo, invece il bravo procuratore De Lucia e i Ros ce l’hanno fatta». Dalla Chiesa commenta anche le dichiarazioni del pentito Salvatore Baiardo, in un’intervista televisiva andata in onda due mesi fa su La7, circa una possibile 'trattativà da parte del boss, gravemente malato, per consegnarsi: «Non lo so, qua ci avventuriamo in dietrologie. Sembra che lo Stato non possa mai vincere pulito. Mi rifiuterei di accettare una logica del genere. Può darsi, non è da escludere a priori, ma neanche metterlo subito sul tavolo dei ragionamenti. Forse Messina Denaro si è sentito "stretto"." 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: