Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

L'associazione "Contrade di Vendicari" su denuncia rifiuti Lucarelli: "Era tutto previsto"

Le condizioni della città di Noto e delle campagne vicine erano già state evidenziate qualche settimana fa dai componenti la neo costituita associazione

Di Redazione

«Era già tutto previsto quanto è accaduto a Selvaggia Lucarelli a Noto è ciò che abbiamo rappresentato alle istituzioni meno di una settimana fa e, cioè, che la misura era ormai colma». Lo affermano, in una nota, gli imprenditori Cristina Busi Ferruzzi e Felice Amante a nome della neo associazione le Contrade di Vendicari, sulle polemiche sollevate dalla 'denuncià social della giornalista sulle difficoltà incontrate in vacanza in una casa in affitto nel Siracusano per l' impossibilità di fare la raccolta differenziata e la presenza di microdiscarische nel territorio e per problemi con l'acqua e l'energia elettrica. "Le condizioni della città e delle campagne versano in uno stato pietoso - aggiungono Busi e Amante - in un territorio patrimonio dell'Unesco, sede dei più begli esempi di architettura barocca, di spiagge meravigliose e di attrazioni naturalistiche e agricole come le nostre, dove dunque bastava davvero poco per essere fiore all'occhiello dei tesori italiani, è intollerabile che ci si presenti noncuranti in condizioni igieniche da terzo mondo. La nostra associazione si è offerta per affrontare i problemi senza il classico ping pong delle accuse reciproche e proponendo un percorso concreto in sinergia con le istituzioni locali che in tempi brevissimi porterà i suoi frutti. Certamente, però, non possiamo far finta di niente». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: