Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Provvedimento di fermo per nave petroliera ad Augusta

Nel corso degli accertamenti dal personale della Capitaneria di Porto di Augusta, sono state contestate numerose gravi carenze connesse alla sicurezza della navigazione ed alla salvaguardia dell’ambiente

Di Redazione

Un provvedimento di fermo amministrativo è stato emesso a carico di una nave petroliera che era in attesa di effettuare operazioni commerciali presso i pontili di una raffineria nel porto di Augusta. Alla petroliera, nel corso degli accertamenti dal personale della Capitaneria di Porto di Augusta, sono state contestate numerose gravi carenze connesse alla sicurezza della navigazione ed alla salvaguardia dell’ambiente. In particolare, durante gli accertamenti a bordo, sono emerse «rilevanti avarie al sistema principale di governo, ai sistemi di arresto remoto degli impianti in situazioni di pericolo ed al sistema di alimentazione elettrica d’emergenza (diesel generatore), e gravi malfunzionamenti dei sistemi di chiusura a distanza delle porte tagliafuoco, dei sistemi di propulsione delle due imbarcazioni di salvataggio, del sistema di monitoraggio dell’effluente in discarica dei prodotti di lavaggio delle cisterne del carico» spiegano dalla Capitaneria. La petroliera fermata è la quarta nave straniera sottoposta quest’anno, nel porto di Augusta, ad un provvedimento di fermo. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: