Notizie Locali


SEZIONI
Catania 19°

LA SCOMPARSA

Il mondo della radio in lutto: addio al dj catanese Ubaldo Ferrini

Nel capoluogo etneo era noto come autore e promotore di svariati eventi come le sette edizoni di Fm Story e due meeting della comunicazione. Aveva aperto anche un negozio di dischi

Di Carmelo Aurite |

La radiofonia italiana piange commossa, Ubaldo Ferrini, nato a Catania 57 anni fa. Ubaldo Ferrini ha lasciato un silenzio assordante nel mondo della storia della radiofonia anche nazionale. Da sempre la comunicazione per lui era stata di famiglia e di casa, da quando in tenera età conduceva su Tele Sud, l’emittente fondata dall’indimenticato padre Mario Ferrini, il programma per bambini il “Trittichino”. Poi tantissimi anni come voce autorevole nelle radio libere catanesi e da primo autentico Vj a TelesiciliaColor, Tele D. dove è stato tra i primi a portare la Radio in TV.

Ubaldo è stato il primo a capire il talento di quelli che sono diventanti i grandi nomi della radiofonia e della musica, intervistando per primo personaggi come Amadeus o “Gli articolo 31”, solo per fare qualche esempio. Nel 1992 aveva fondato Metropolis Dj Point in via Oberdan a Catania. Ubaldo è stato tutor radiofonico presso l’Università di Catania e docente di corsi di formazione in enti pubblici e privati. Nel 2016 ha ricevuto anche un premio assegnato dall’Accademia delle belle Arti di Catania, nel settore Radio e Comunicazione.

ubaldo ferrini

Nel capoluogo etneo era noto come autore e promotore di svariati eventi come le sette edizoni di Fm Story e due meeting della comunicazione. Ha scritto per tanti anni per Newslinet, Consulenza Radiofonica e Jocks Mag.

Un maestro

Ubaldo aveva una fare amichevole e da fratello maggiore con tutti i colleghi. Pur essendo un maestro nel settore comunicazione si poneva sempre con l’umiltà di chi voleva sempre imparare. A quanti gli hanno voluto bene Ubaldo ha lasciato a imperitura memoria la sua opera di cui andava molto fiero “La Radio Libera, la radio prigioniera”, che di recente aveva celebrato dal vivo anche in un happening intitolato “Una città da Cantare”. L’evento ha riunito tutti i protagonisti della radiofonia, del giornalismo, della musica e di quanti hanno dato negli anni un contributo importante al mondo della comunicazione in senso lato.

Siamo sicuri che la voce profonda di Ubaldo continuerà ad echeggiare ancora nell’etere e nella memoria di quanti l’hanno conosciuto e gli hanno voluto bene. I funerali si terranno venerdì 23 febbraio nella Basilica di Santa Caterina, la chiesa Madre di Pedara, alle ore 16.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA