Notizie locali
Pubblicità

Sport

Calcio: Lazio, Sarri: 'Mondiali? Immobile capro espiatorio'

'Nessuno parla di strutture, in Italia fermi a 50 anni fa'

Di Redazione

ROMA, 01 APR - "Le critiche a Immobile dopo il ko dell'Italia? Ciro sta diventando un capro espiatorio, fossi in lui saprei bene cosa fare". Esordisce così Maurizio Sarri, tecnico della Lazio, riguardo all'eliminazione degli azzurri alla corsa per il Mondiale. 'Le nazionali non rappresentano più i movimenti calcistici. In Italia il 70 per cento dei giocatori è straniero… Ho sentito sparare cavolate mostruose sui problemi del nostro calcio. Ma nessuno parla di strutture: quando vedi la Bundesliga e poi la confronti con la Serie A, i nostri stadi appaiono fermi a cinquant'anni fa". La qualità dei terreni di gioco è un altro problema secondo il tecnico biancoceleste: "Quando ne parlo io, sono quello che si lamenta… Ma far giocare su certi campi equivale a dare un bisturi arrugginito a un chirurgo".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: