Notizie locali
Pubblicità

Sport

Osservatorio Sport System, 'settore da 96 miliardi di euro'

Banca Ifis: è 3,6% Pil .Malagò: studio utile anche a Governo

Di Redazione

ROMA, 30 MAR - Lo sport in Italia vale 96 miliardi di euro. E' quanto emerso dal primo Osservatorio sullo Sport System italiano di Banca Ifis, basato su dati pre-pandemia del 2019. Una ricchezza pari al 3,6% del PIL che dà lavoro a circa 389 mila persone. Trentacinque milioni, invece, sono gli appassionati, di cui 15,5 milioni anche praticanti (il calcio resta lo sport più amato, seguito dal nuoto). "Questo studio sarà uno strumento utilissimo anche per il Governo - ha detto il presidente Giovanni Malagò - Banca Ifis ha investito tanto nel nostro mondo. A Cortina per i mondiali di sci alpino del 2021 ha dato un supporto incredibile per la realizzazione dell'evento. So quanto sono impegnati nel terzo settore, senza parlare della sostenibilità, ne fanno un mantra. Non posso che dire grazie per tutto questo". La stima dei benefici è incoraggiante: ogni milione di euro di investimenti pubblici nello sport attiva quasi 9 milioni di risorse private che generano oltre 20 milioni di ricavi. Il risparmio sulla sanità pubblica è quantificato in 5,2 miliardi di euro. "Lo sport è un importante veicolo di benessere e crescita per la società e le organizzazioni", ha invece commentato Ernesto Fürstenberg Fassio, Vicepresidente di Banca Ifis. Il settore sportivo, infatti, crea un valore sociale oltre che economico: 10 miliardi di euro è la stima delle esternalità positive generate ogni anno. "L'obiettivo della banca è contribuire allo sviluppo di uno dei principali comparti economici del paese. A volte pensiamo allo sport solo come intrattenimento, ma non ci rendiamo conto di quanti effetti indiretti e diretti generi sull'economia". L'Osservatorio sullo Sport System si inserisce nell'ambito dei numerosi progetti avviati recentemente dalla Banca, come le sponsorizzazioni sportive e le attività a sostegno dei settori giovanili italiani.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA