Notizie locali
Pubblicità

Sport

Per il Catania Calcio un sabato di "passione": oggi decisione del Tribunale con Mancini...che rilancia

In mattinata da piazza Verga dovrebbe arrivare la decisione sul mantenere, o meno, e anche sull'allungare fino al 26 l’esercizio provvisorio: in questo caso il Catania potrebbe disputare sia la gara contro il Latina, sia le rimanenti quattro della stagione regolare

Di Giovanni Finocchiaro

 “Nun c'è problema”. Invece “Er” problema c'era. Eccome. Perchè un ramo d'azienda sportivo di un club non si compra a rate e per di più stabilendo arbitrariamente le date per versare qualcosa in barba alle scadenze imposte da un Tribunale. Sor Benedetto è stato estromesso dall'acquisto del pacchetto (ma in serata ha comunicato tramite un legale il diritto a continuare la trattativa), il Catania è rimasto senza acquirente dopo un tira e molla di oltre un mese. Alla fine di un tristissimo, vorremmo dire anche grottesco ma vista l'importanza che il calcio occupa in città non lo diciamo, giorno di attesa, rimbalzi e riunioni, la storia rossazzurra rischia di affondare inesorabilmente. Perchè rischia? Perchè fino a ieri sera non s’era deciso nulla, oggi lo farà il Tribunale.
SABATO DI PASSIONE. Dopo un vertice tra i dirigenti del Catania e i curatori, alla fine di una serie di colloqui con Federcalcio e Tribunale, ecco che i tre professionisti che hanno seguito il Catania dal 22 dicembre chiederanno allo stesso Tribunale di proseguire l’esercizio provvisorio fino a fine stagione. Con quali denari? Ecco il motivo del contendere. Ce ne sono pochi, ma la squadra deve giocare tre gare in casa, l’unica trasferta della stagione regolare sarà a Palermo. Non ci sono hotel da prenotare o aerei o bus da prendere per viaggiare. Spese minime, la possibilità di incassare qualcosa. I giocatori vogliono andare in campo, i tifosi sperano di non vedere interrotta la stagione nella fase conclusiva, persino con la speranza di un piazzamento nei play off. Insomma stamane sapremo se Catania-Latina sarà disputata o meno. Si pronuncerà lo stesso Tribunale. 
MANCINI NON ARRIVA. Il venerdì nero è partito in mattinata con il possibile arrivo di Benedetto Mancini in Tribunale, annunciato per le 11. Invece l'imprenditore romano non è neanche atterrato in città. A quel punto i curatori hanno riferito al Tribunale e dal palazzo di Giustizia è partito un comunicato in cui si conferma «i curatori fallimentari hanno comunicato ad Fc Catania 1946 la decadenza per inadempimento all'obbligo di pagamento integrale del corrispettivo. I curatori hanno dato comunicazione alla Figc e alla Lega Pro richiedendo ove possibile un intervento economico straordinario per la regolare prosecuzione del campionato». La Lega, ovviamente, ha risposto con un lungo comunicato che alla fine si è concluso con un diniego: “Ogni intervento finanziario straordinario da parte della Lega Pro potrebbe essere disposto solo in “parità di Prot. Nr. 443/22 del 08/04/2022 sistema” (e quindi a beneficio di ogni singolo club associato), si ritiene di non poter accedere all’ipotesi di erogazione di un contributo per le finalità da Voi indicate".
PELLEGRINO A COLLOQUIO COI CURATORI. A quel punto il direttore dell'area sportiva, Maurizio Pellegrino, accompagnato dall'avv. Munzone, si è recato a colloquio con i curatori per chiedere di giocare. Visto che la Figc ha rimpallato la questione al Tribunale, concedendo via libera in caso di esercizio provvisorio confermato (scade il 19) o prolungato fino al 26, data dell'ultimo turno della stagione regolare. Da qui il vertice ancora con i curatori e poi il colloquio con la squadra in attesa che oggi finalmente si possa arrivare a una conclusione.
MANCINI RILANCIA. In serata, per non farci mancare nulla, è arrivato anche un comunicato del legale di Benedetto Mancini, avv. Francesco Tedeschini, che ha chiesto «di andare avanti col procedimento della cessione del ramo sportivo al Fc Catania 1946».  Nella nota si aggiunge che Mancini sarebbe disposto a versare la restante cifra di 175 mila euro e procedere all'atto nella giornata di lunedì. Infatti l'avv. Tedeschini continua: «Lunedì il rappresentante della Fc Catania si presenterà dal notaio Grasso per la stipula del rogito, portando con sé  l'ulteriore importo di 175 mila euro. Dal notaio è stata anche depositata la somma di 19.170 euro per le spese del rogito”. Ancora: “Se verrà stipulata la disponibilità all'atto notarile revocando la decadenza, si autorizza la curatela a utilizzare parte delle somme già depositate per le spese correnti, dunque anche per la gara prossima non volendo pregiudicare il cammino della squadra». 

Pubblicità

 


COSA BISOGNA ASPETTARSI.  Che cosa potrebbe accadere oggi? In mattinata il Tribunale deve decidere se mantenere o addirittura allungare fino al 26 l’esercizio provvisorio: in questo caso il Catania potrebbe disputare sia  la gara contro il Latina, sia le rimanenti quattro della stagione regolare senza provocare stravolgimenti di classifica e una fine (di stagione) ingloriosa sotto tutti gli aspetti. Sarà una magrissima consolazione, ma finire prima del tempo, anche no. 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA