Notizie locali
Pubblicità

Sport

Sport: Credito Sportivo ok bilancio 2021, utile è di 15 mln

Record di impieghi a conferma del sostegno per sport e cultura

Di Redazione

ROMA, 04 MAG - Il Cda dell'Istituto del Credito Sportivo, presieduto da Andrea Abodi ha approvato i risultati dell'esercizio 2021, chiuso con un utile netto di 15 milioni (+37% anno su anno), con indici di patrimonializzazione e redditività rilevanti (CET1/Tier 1/Total Capital ratio pari a 79,4%, Return on SREP pari al 9,9%). ICS raggiunge un nuovo record di impieghi: sono stati erogati 341,9 milioni, in crescita di circa 18,9 milioni rispetto al 2020; erogati 264,2 milioni per attività di sviluppo infrastrutturale nei settori di riferimento (+44,9% anno su anno) e 77,7 milioni per liquidità e circolante. Significativo l'impegno nella cultura, uno degli obiettivi qualificanti del Piano Industriale 2020/23: 43,1 milioni di finanziamenti, di cui 37,1 a beneficio di enti pubblici e 6 milioni verso controparti private. Grazie ai finanziamenti dell'Istituto si sono potuti sviluppare progetti in ambito cultura per oltre 104 milioni. Fondamentale il supporto alla liquidità di imprese, società e Asd nel contesto pandemico, con erogazioni di 65 milioni agevolate dall'intervento dei fondi speciali, garanzia e contributi in conto interessi, alimentati grazie alle misure previste dal 'Sostegni bis' dedicate allo sport e gestite per conto dello Stato da ICS. In coerenza con il Piano industriale è stato elaborato ed approvato un preciso piano di responsabilità sociale e di sviluppo sostenibile che guiderà le attività 2022, è proseguito il rafforzamento della struttura con un organico che ha raggiunto le 209 risorse. Per il presidente Andrea Abodi "i gratificanti risultati di ICS nel 2021 rappresentano un'importante tappa nel percorso di crescita delineato dal Piano Industriale 2020/23, orientato alla creazione di valore economico e sociale a beneficio del nostro Paese, attraverso lo sviluppo sostenibile dello sport e della cultura. Essere utili e produrre utili, come siamo riusciti a fare lo scorso anno a livelli mai raggiunti, rappresenta un elemento qualificante della nostra missione di banca pubblica che sente il dovere di contribuire al rilancio dell'Italia e al miglioramento del benessere e della qualità della vita. Ci inorgoglisce il percorso avviato nel 2021".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: