Notizie Locali


SEZIONI
Catania 15°

serie A

Una brutta Juve si fa raggiungere dal Torino: finisce 1 a 1

Belotti risponde a Deligt: per i bianconeri ora si complica la corsa per il quarto posto

Di Redazione |

Il derby della Mole finisce in parità ma l’1-1 fa sorridere molto più il Torino rispetto alla Juventus. De Ligt apre le marcature nel primo tempo, all’ora di gioco Belotti firma un pareggio che è rimasto tale. E, dopo il 90', è arrivato anche qualche fischio per i bianconeri, con la squadra di Allegri che domani rischia l’aggancio dell’Atalanta al quarto posto. Juric, invece, riesce a riscattare le due sconfitte consecutive contro Udinese e Venezia ed esce dallo Stadium con una buona dose di autostima per il proseguimento della stagione. 

Allegri e Juric scelgono i pezzi da novanta per i loro reparti offensivi: il toscano prosegue sulla strada del tridente e conferma ancora Dybala-Vlahovic-Morata, il croato rilancia Belotti da titolare dopo quasi tre mesi dall’ultima volta. I bianconeri hanno grandi problemi in difesa, Bonucci e Chiellini sono infortunati e Danilo è squalificato, e durante il riscaldamento si ferma pure Rugani per un problema muscolare, sostituito da Pellegrini e con Alex Sandro che viene dirottato al centro.

La novità tattica nel Toro anti-Juve è la presenza di Pobega nell’inedita posizione di trequartista, mentre in mediana tornano Lukic e Mandragora e nella retroguardia Djidji vince il ballottaggio con Zima per affiancare Rodriguez e Bremer, quest’ultimo alla centesima presenza con i granata. 

In avvio si fa preferire la squadra di Juric, che però va a sbattere contro Szczesny: Mandragora prova la percussione ma viene fermato dal polacco, al 9' Belotti già pregusta il gol da pochi passi su cross basso di Brekalo ma il pallone viene toccato quel tanto che basta dal portiere bianconero. Dopo lo spavento, la Juve comincia a prendere campo e Rabiot, in contropiede, prova il diagonale mancino che termina a lato di poco.

Sono le prove per il vantaggio, che infatti arriva al 13': il castello difensivo del Toro cade su azione di corner, quando De Ligt che sfrutta la mancata uscita di Milinkovic-Savic, sovrasta Vojvoda e di testa deposita in rete. I bianconeri acquisiscono coraggio e cercano il raddoppio con Dybala e Morata, i granata ci provano con gli attacchi sulle corsie esterne ma Szczesny blocca in aria tutti i palloni alti che transitano dalle sue parti. 

All’intervallo alza bandiera bianca anche Pellegrini, Allegri comincia la ripresa con De Sciglio mentre Juric conferma l'undici iniziale. Il Toro parte aggressivo come nel primo tempo, un sinistro di Mandragora è alzato in corner da Szczesny. Dopo dieci minuti chiede il cambio anche Dybala, sostituito da McKennie, ma i granata trovano il pareggio: Brekalo crossa dalla sinistra, Belotti in girata fa esplodere lo spicchio con oltre 500 tifosi ospiti. Al 75' Allegri richiama Vlahovic e Locatelli per inserire Kean e Arthur, Juric risponde con Pjaca, il quale in mattinata non figurava nell’elenco dei convocati.

Il Toro si difende con ordine, la Juve non riesce a sfondare: il risultato non cambia più, dopo quattro minuti di recupero l’arbitro Massa fischia per tre volte sull'1-1. I bianconeri sono attesi dall’impegno di Champions martedì in Spagna contro il Villareal, i granata ospiteranno il Cagliari nel lunch-match di domenica prossima.   COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: