Notizie locali

Archivio

Sostenibilità: Micillo (Intesa), 'non è più tema di frontiera, boom per finanziamenti green'

Di Redazione

Milano, 29 gen. (Adnkronos) - "La sostenibilità non è più un tema di frontiera ma un tema mainstream, un tema di valutazione del merito di credito delle aziende stesse. E devo dire che Intesa Sanpaolo non si è fatta prendere di sorpresa". Lo ha spiegato Mauro Micillo, responsabile della Divisione Imi Corporate & Investment Banking di Intesa Sanpaolo, durante la cerimonia d'inaugurazione del master in Finance della Sda Bocconi School of Management.

Pubblicità

"Oggi - ha aggiunto - la tassonomia e le metriche per valutare la sostenibilità sono in corso di definizione, Intesa e Enel sono protagoniste ai tavoli europei dove queste tassonomie si stanno decidendo. L'importanza di definirle non è tanto per evitare il green washing, ma la tassonomia si trasferirà anche sulle valutazioni dei regolatori: sarà naturale e facile definire un capital relief per le banche che impiegano il loro capitale per sostenere il processo della transizione energetica". Poi, oggi un modo in cui si aiutano le società è anche "concedere credito a condizioni migliorativi se le aziende rispettano determinati criteri".

Il business legato ai criteri Esg sta crescendo molto: "Il mercato ci dà indicazioni chiarissime da questo punto di vistaal. Al di là della quantità di denari che vanno nei fondi, l'anno scorso abbiamo visto una crescita a doppia cifra importante, oltre il 20%, sia dei finanziamenti green che dei green bond, con un ruolo dominante dell'Europa. Chiaramente gli Usa, forti del cambiamento della gestione Biden diventeranno un driver fondamentale del mercato del debito. E sul fronte dell'm&a, c'è grande interesse per il mondo delle energie rinnovabili, negli Usa stiamo vedendo grande movimento e grande liquidità che sta arrivando su quel mondo".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: