Notizie locali

Archivio

Coronavirus: contratto AstraZeneca, interessi per chi non paga entro 20 giorni

Di Redazione

Bruxelles, 29 gen. (Adnkronos) - - AstraZeneca taglia le dosi di vaccino anti Covid promesse all'Ue e agli Stati membri nel primo trimestre 2021, ma i termini di pagamento previsti nel contratto siglato con la Commissione Europea sono assai stringenti. Per chi non salda il conto entro "20 giorni", scattano gli interessi di mora e pure la sospensione delle forniture, apprende l'Adnkronos, che ha aggirato (legalmente) una parte degli omissis con cui la Commissione ha coperto le clausole 'sensibili' contenute nel contratto di acquisto anticipato pubblicato oggi.

Pubblicità

"Nel caso in cui la Commissione o lo Stato membro partecipante - si legge nel contratto - non dovessero pagare un qualsiasi ammontare dovuto secondo questo contratto o il modulo d'ordine entro 20 giorni (questo termine era omissato nella versione diffusa dalla Commissione, ma è leggibile nel file, ndr) dalla data di scadenza di tale pagamento, senza pregiudizio di qualsiasi altro diritto o rimedio, per AstraZeneca, si accumuleranno gli interessi dovuti per il periodo intercorrente tra la data di scadenza e l'effettivo saldo". Gli interessi verranno calcolati "al tasso applicato dalla Bce per le sue operazioni di rifinanziamento in euro, più cinque punti".

Non solo. "Senza pregiudizio per la clausola precedente - riporta ancora il contratto - e a patto che venga data alla Commissione e allo Stato membro venti giorni prima (anche questa scadenza era coperta da omissis ma è visibile nel file, ndr) notifica scritta della propria intenzione di procedere, AstraZeneca avrà il diritto di sospendere i suoi obblighi a norma di questo accordo nei confronti della Commissione o dello Stato membro insolvente, finché gli ammontari dovuti non saranno pienamente saldati".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: