Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Cronaca

Catania, la protesta dei venditori ambulanti blocca la Tangenziale per un'ora

Di Redazione
Pubblicità

CATANIA - Circolazione difficile stamane lungo la Tangenziale Ovest di Catania a causa di una protesta organizzata dalle associazioni di categoria dei venditori ambulanti Fenailp e Fiva Confcommercio per chiedere riapertura regolare del commercio su aree pubbliche, mercati delle sagre e fiere.

«Chiediamo una riapertura del commercio sulle aree pubbliche in Sicilia. La protesta dei commercianti ambulanti di Catania è legittima. E’ necessaria una ripresa delle attività in particolare di quelle all’aperto che ben disciplinate sono più sicure dal rischio contagio» ha detto  il presidente nazionale della Fapi (Federazione autonoma piccole imprese), Gino Sciotto commentando la manifestazione. «Tante piccole partite iva che da mesi sono ferme chiedono di ritornare a lavorare, per questo è necessario consentire la riapertura immediata delle aree mercatali. La Regione Sicilia - ha concluso Sciotto - ha il dovere di intervenire».

Per circa un’ora il tratto tra Misterbianco e San Giovanni Galermo è stato bloccato dai commercianti itineranti, ma la circolazione intorno alle 10 è tornata pressoché regolare, seppur con qualche rallentamento. Sul posto sono intervenute pattuglie della polizia stradale.

A causa della protesta il sindaco di Gravina di Catania Massimiliano Giammusso era stato costretto a far chiudere lo svincolo di Gravina in entrata e in uscita. Il blocco infatti ha avuto ripercussione anche sulla circolazione legata in qualche modo alla Tangenziale. [video da Facebook/Local Team]

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità