Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Gallery

Il video-documentario che ricostruisce in 3D l'eruzione del 1669: quando la lava arrivò a Catania

Di Redazione
Pubblicità

E' stata pubblicato due giorni fa sul canale Youtube di PassioneEtna un video documentario molto emozionante che ricostruisce una delle più distruttive eruzioni dell’Etna, quella del marzo 1669, evento estremo dal punto di vista vulcanologico che ebbe un’eco gigantesca in tutta Europa. Il 1669 è infatti ancora oggi ricordato come l’anno della “grande ruina”, per gli ingenti danni causati alle aree coltivate e al tessuto urbano dell’area meridionale etnea. Secondo gli studiosi, l’eruzione del 1669 è quella che più ha condizionato la storia urbanistica del versante meridionale dell’Etna, in quanto, modificando radicalmente l’assetto del territorio, ha influenzato lo sviluppo dei centri abitati nei secoli successivi e le attività produttive ed economiche.

Il video-documentario, della durata di 23 minuti, è stato realizzato Antonio De Luca. Come dice lo stesso autore sulla pagina Facebook di Passione Etna, «è il frutto di un lavoro di oltre sei mesi, spesi per la costruzione delle animazioni, la ricerca delle informazioni, le riprese dei vari siti ed il montaggio successivo». Ed è solo la prima parte, perché è in lavorazione una seconda parte.

In questa prima puntata, come è spiegato sulla pagina Youtube dove è pubblicato il video, viene trattata la cronaca dell'eruzione dal primo all'ultimo giorno. La seconda parte verrà pubblicata mercoledì prossimo, 20 novembre, e conterrà altre informazioni sull'ambiente e sulle conseguenze di questo evento, tale da cambiare il corso della storia del territorio etneo.

Il video realizzato da Antonio De Luca è stato subito apprezzato sul web, dove in soli due giorni ha agevolmente superato le 30.000 visualizzazioni e ha raccolto tanti commenti positivi degli utenti che sono in trepida attesa della secondo parte.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità