Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Palermo

Palermo, si attacca al clacson contro il Mes: europarlamentare Lega bloccata da Polizia

Di Redazione
Pubblicità

Palermo - "Siamo della Polizia, ha finito di suonare?". L’europarlamentare della Lega, Francesca Donato, a bordo della sua auto si gira verso l’agente, lascia il clacson della sua auto e rivolta al telefonino, spiega: "Interrompo la diretta, come era prevedibile devo rispondere agli agenti". Deve così stoppare il suo "Clacsonflashmob" a Mondello, la spiaggia più chic di Palermo, lanciato oggi come appuntamento quotidiano contro le decisioni dell’Eurogruppo, con l’ipotesi di adesione al Mes, che per il partito di Matteo Salvini avrebbe gravissime conseguenze.


"Mi hanno chiesto il motivo del perché suonassi il clacson - racconta all’AdnKronos l'eurodeputata leghista - mi hanno fatto compilare l'autocertificazione, si sono consultati, anche con la Digos, e poi hanno ritenuto che l’attività politica di un parlamentare sia un motivo legittimo per uscire, quindi nessuna contravvenzione, né verbale".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità